Keystone (archivio)
La quota di mercato dello streaming musicale è ormai del 58%
SVIZZERA
15.03.2019 - 16:360

Lo streaming fa sorridere l'industria musicale elvetica

Il segmento si sta imponendo come principale del mercato. Il fatturato è aumentato del 3,7%, attestandosi a 170 milioni di franchi

ZURIGO - L'industria svizzera della musica ha proseguito la crescita nel 2018, trainata soprattutto dallo streaming, che si sta imponendo come il principale segmento di mercato. Lo indica oggi la sezione elvetica della Federazione internazionale dell'industria fonografica (IFPI).

La quarantina di marchi musicali membri di IFPI Svizzera hanno realizzato un fatturato di 170 milioni di franchi, ciò che rappresenta un aumento del 3,7% rispetto all'anno precedente.

«Sono cifre che confermano la ripresa avviata nel 2016», precisa la Federazione. Lo streaming si impone quale trascinatore di questa crescita (+36%, a 34,4 milioni di franchi) con una quota di mercato che ha raggiunto il 58%, mentre la vendita di brani scaricati va declinando (-23%). Anche i CD e di altri supporti analoghi ne risentono negativamente (-22%).

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-05-24 11:44:45 | 91.208.130.87