Keystone
SVIZZERA
17.10.2018 - 16:420

Google punta alle banche elvetiche

Il gigante informatico americano vuole espandere i suoi servizi di cloud computing

ZURIGO - Google espande in Svizzera i suoi servizi di cloud computing, la gestione di informazioni su server esterni a un'azienda : dall'inizio del 2019 le imprese - il gigante informatico americano punta soprattutto alle banche - avranno la possibilità di salvare i dati in un centro di calcolo di Zurigo.

«Le banche elvetiche hanno rappresentato un motivo centrale nella decisione di avviare il cloud in Svizzera», afferma Urs Hölzle, informatico elvetico che è stato professore in California, è uno dei primi dieci dipendenti di Google (per la precisione l'ottavo) e che attualmente detiene in seno al gruppo la carica di "Senior Vice President for Technical Infrastructure".

Se gli istituti finanziari, fortemente regolamentati, salvaguarderanno i loro dati in sistemi cloud la cosa rappresenterà un segnale per altre aziende. Google non svela comunque ancora i nomi dei suoi clienti: saranno comunicati a tempo debito, dice Hölzle.

La società ritiene che il potenziale del cloud computing sia enorme, superiore a quello del mercato pubblicitario. «La stima è di 1000 miliardi di dollari", afferma il laureato del Politecnico federale di Zurigo. La condizione è naturalmente che queste soluzioni si impongano sul mercato: «Ritengo però che sia solo una questione di tempo», si dice convinto lo specialista. Oggi solo poche imprese, come Spotify e Netflix, si sono lanciate nella "nuvola": unicamente il 10% dei processi lavorativi avvengono in questo ambito.

Google Svizzera dà lavoro a 2500 persone. Nella nuova sede di Zurigo vi è spazio per 5000 dipendenti.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-17 09:09:27 | 91.208.130.85