SVIZZERA
21.10.2015 - 12:440
Aggiornamento : 30.08.2018 - 09:04

Groupe Mutuel, denuncia penale contro gli ex membri del Cda

L'assicuratore malattia vallesano era stato sanzionato in luglio dalla FINMA per aver violato il diritto in materia di vigilanza

BERNA - L'Autorità federale di vigilanza dei mercati finanziari (FINMA) ha denunciato penalmente gli ex membri del Consiglio di amministrazione (Cda) di Groupe Mutuel. L'assicuratore malattia vallesano era stato sanzionato in luglio per aver violato il diritto in materia di vigilanza.

La notizia, pubblicata dal quotidiano "Nouvelliste", è stata confermata all'ats dal portavoce della FINMA Vinzenz Mathys. La denuncia penale riguarda gli ex memebri del Cda, ha indicato il ministero pubblico vallesano. Il dossier è appena stato inoltrato. Il procuratore esaminerà i fatti per determinare, in un primo tempo, se costituiscono un'infrazione. Se così fosse sarà aperta un'inchiesta.

La denuncia - preannunciata in estate - fa seguito al procedimento di applicazione coercitiva del diritto (enforcement), avviato nel marzo dell'anno scorso. Le accuse riguardavano il periodo 2004-2014. Dall'indagine era emerso che le società del gruppo attive nel segmento delle assicurazioni malattie complementari disponevano di una corporate governance insufficiente e non si attenevano ai piani d'esercizio vincolanti ai sensi del diritto in materia di vigilanza. Groupe Mutuel ha quindi violato in modo grave il diritto prudenziale vigente.

La FINMA aveva disposto che il gruppo non può acquisire nuovi portafogli di clienti fino a fine 2016 tramite operazioni di fusione o di acquisizione di altre compagnie. Inoltre, le società del gruppo attive nel campo delle assicurazioni complementari devono sottoporre al controllo dell'autorità tutte le tariffe entro febbraio dell'anno prossimo. La FINMA ha poi imposto a Groupe Mutuel di "evitare di corrispondere indennità di partenza inadeguate agli ex garanti dell'irreprensibilità".

Le misure erano state decise dopo che già l'anno scorso la FINMA aveva ordinato il rimborso di premi riscossi indebitamente e disposto una serie di avvicendamenti in seno al Cda.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-19 20:09:41 | 91.208.130.85