Immobili
Veicoli

SOLETTAPreviste azioni di disturbo durante le celebrazioni del 1° agosto di Ignazio Cassis

31.07.22 - 16:41
Alcuni messaggi su Telegram fanno pensare ad un possibile attacco durante i festeggiamenti a Grenchen.
Tipress
Fonte Seline Bietenhard - 20 Minuten
Previste azioni di disturbo durante le celebrazioni del 1° agosto di Ignazio Cassis
Alcuni messaggi su Telegram fanno pensare ad un possibile attacco durante i festeggiamenti a Grenchen.
Alcuni utenti non escludono di colpire il consigliere federale con del succo di mela.

GRENCHEN - È tutto pronto per le celebrazioni del primo di agosto. Quest'anno Ignazio Cassis farà tappa in diversi luoghi della Svizzera: partirà da Lugano in treno e concluderà il suo viaggio a Losanna. Tra le tappe intermedie tuttavia ce n'è una che sta destando qualche preoccupazione: Grenchen, nel Canton Soletta. 

Il consigliere federale vi è atteso per i festeggiamenti, dove dovrebbe anche tenere un discorso. Tuttavia c'è chi, tramite Telegram, ha chiesto di interrompere in qualche modo la celebrazione, come riporta in un tweet il collettivo di ricerca "Element Investigate". 

«Il Presidente della Confederazione e amico dell'Ucraina Ignazio Cassis festeggia il 1° agosto a Grenchen. Mi batto per una Svizzera senza dittatura» si legge in un messaggio di Telegram di un oppositore alle misure imposte durante la pandemia. Il post è stato poi condiviso e commentato in vari gruppi. «Il traditore del Paese dovrebbe essere infastidito» scrive un utente, mentre un altro suggerisce che il consigliere federale debba «ricevere un benvenuto come si deve», vale a dire innaffiarlo con succo di mela, come era successo alla consigliera di Stato zurighese Natalie Rickli

Sentita da 20 Minuten, la polizia cantonale solettese ha fatto sapere di essere in stretto contatto con le autorità federali in merito alla prevista azione di disturbo. «Per ragioni di natura tattica, non possiamo fornire ulteriori dettagli. Ciò riguarda sia il piano di intervento, che il personale previsto». Il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) fa invece riferimento anche alla collaborazione tra il Canton Soletta e l'Ufficio federale di polizia Fedpol. 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA