ARGOVIAL'Aare è caldo, ma la centrale nucleare continua a funzionare

27.07.22 - 09:16
Secondo un'ordinanza del 1999 se le acque del fiume superano i 25 gradi per tre giorni, la centrale si deve spegnere.
keystone-sda.ch/ (ALESSANDRO DELLA BELLA)
L'Aare è caldo, ma la centrale nucleare continua a funzionare
Secondo un'ordinanza del 1999 se le acque del fiume superano i 25 gradi per tre giorni, la centrale si deve spegnere.

DÖTTINGEN - La centrale nucleare di Beznau, nel Canton Argovia, continua a produrre elettricità. Qualche giorno fa, per proteggere la fauna ittica, in questo periodo di canicola, la centrale ha dovuto ridurre del 50% la produzione di corrente a causa delle alte temperature raggiunte dal fiume Aare. Ora, malgrado il fiume abbia superato i 25 gradi per tre giorni, si dovrebbe spegnere il sito di Axpo, ma a causa di un cavillo nella legge questo non avverrà.

La decisione di mantenere la produzione è stata presa dall'Ufficio federale dell'energia (UFE) con il beneplacito della Commissione dell'elettricità. Quest'ultima ha dichiarato che se si dovesse spegnere completamente la centrale, mancherebbe elettricità per l'inverno, inoltre come spiega Brigitte Mader dell'UFE «l'energia mancante verrebbe presa da centrali d'energia fossile situate all'estero».

L'autorizzazione è legata anche a un'ordinanza del 1975 e modificata nel 1999 in cui è scritto che se la temperatura del corso d'acqua dovesse superare i 25 gradi, al fine di preservare la natura, in particolare i pesci, la centrale si deve spegnere. Ma sono previste delle deroghe per motivi di sicurezza importanti. Questa eccezione appunto sembra il caso in questione.

NOTIZIE PIÙ LETTE