Immobili
Veicoli

SVIZZERAPer l'apprendistato a Swisscom i voti non contano più

22.07.22 - 06:31
La società di telecomunicazioni lancia un progetto pilota nella Svizzera tedesca: «Vogliamo concentrarci sulle persone».
Swisscom
Fonte 20 Minuten
Per l'apprendistato a Swisscom i voti non contano più
La società di telecomunicazioni lancia un progetto pilota nella Svizzera tedesca: «Vogliamo concentrarci sulle persone».
Basta lettere di motivazioni. Basta dossier. Tutti i candidati dovranno affrontare un colloquio video con cinque domande per le quali avranno sessanta secondi per prepararsi. Poi i prescelti verranno invitati a un pomeriggio di reclutamento.

BERNA - Essere scelti per un apprendistato senza presentare un dossier, né una lettera di motivazione, né tanto meno la pagella scolastica. È il totale cambio di schema e paradigma che Swisscom intende proporre da agosto nel progetto pilota "Mensch vor Dossier" (persone prima che dossier, ndr) che inizialmente coinvolgerà solo la Svizzera tedesca. «Le note, in fondo, non sono così significative», precisa Marc Marthaler, responsabile della formazione degli apprendisti della principale società di telecomunicazioni elvetica. 

Secondo lui i voti sarebbero infatti influenzati da svariati fattori e varierebbero a dipendenza del cantone, del comune, della scuola e dell'insegnante. «Non è una questione di sfiducia nei confronti del mondo scolastico, ma le note non mostrano quello che spinge veramente un giovane. Per questo vogliamo concentrarci di più sulle persone e sulle loro competenze». 

Il cambio del metodo di ricerca è dovuto anche all'enorme richiesta. «Riceviamo circa 8'000 domande per 250 posti d'apprendistato». Un dato incoraggiante, ammette, ma che richiede «tantissimo tempo» per la selezione. E quindi che fare per snellire questo processo?  L'idea di Swisscom è semplice. I candidati, dopo aver inserito i loro dati personali, ricevono un link che li conduce a un colloquio video con cinque domande per le quali avranno sessanta secondi per prepararsi. «Questi colloqui - sottolinea Marthaler - saranno poi osservati da almeno due esperti che decideranno chi invitare ai pomeriggi di reclutamento a Berna, Olten e Zurigo». Qui i candidati verranno ancora messi alla prova nel loro campo, prima di ricevere un'offerta di apprendistato.

Il fatto di non più considerare i voti scolastici un fattore, non potrebbe essere controproducente? «È un rischio che non possiamo escludere a priori», conclude Marthaler.

Altre aziende potrebbero seguire 
«Da tempo i voti scolastici lasciano il tempo che trovano nelle aziende», afferma l'esperto di selezione del personale Matthias Mölleney.  «Ci sono solo tre modi per gestire la selezione nel caso di Swisscom: alzare l'asticella per candidarsi, potenziare chi si occupa di risorse umane o rendere più efficiente il processo di candidatura. A quanto pare, Swisscom ha optato per quest'ultima opzione». 

Un modello di candidatura che secondo l'esperto potrebbe essere copiato da altre aziende, ma che ha uno svantaggio. «Gli introversi - spiega - potrebbero decidere di non candidarsi in quanto un'intervista video è spesso difficile per loro».

COMMENTI
 
seo56 2 mesi fa su tio
Plauso all’iniziativa. Sempre sostenuto che “l’abito non fa il monaco”.
Scigu 2 mesi fa su tio
Concordo, quindi sotto sotto lei ammira Putin 😂😂😂😂😂😂😂😂😂😂
franco1951 2 mesi fa su tio
Non è un voto, soprattutto a 15-16 anni, che esprime le capacità e le doti di un/una giovane, ma il suo approccio pratico alla vita e il suo atteggiamento. Ci sono illustri esempi di studenti poco brillanti che invece hanno avuto grande successo nella vita: Einstein, con difficoltà addirittura in fisica, Kennedy, Steve Jobs, che ha abbandonato preso la scuola, Zuckerberg, lo stesso Bill Gates e tanti altri. La formazione dell’individuo giudicata con un misero voto, non è il solo percorso da seguire per compiere grandi cose. Complimenti a Swisscom per questo passo coraggioso.
BobLutz 2 mesi fa su tio
Altra azienda con monopolio di stato che invece di potenziare HR per selezionare il personale si affida alle candidature veloci ed economiche da vagliare. Poi se faranno danni in azienda se ne accorgerà solo il cliente.
francox 2 mesi fa su tio
Swisscom ha licenziato un sacco di persone over 50 ma di questo non fanno pubblicità..
Meck1970 2 mesi fa su tio
com'era una volta. I bravissimi a scuola andavano avanti a studiare, mentre gli altri avevano la possibilità di fare un apprendistato.
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SVIZZERA