Le quarantene di classe e «l'enorme peso» sulla salute mentale dei bambini
Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
6 ore
Terza dose. Con quale vaccino? Da quando? E il certificato?
Domande e risposte sulla vaccinazione anti-Covid di richiamo, approvata oggi da Swissmedic per le persone a rischio
BASILEA
9 ore
Il controllore omicida è al sicuro a Hong Kong
Karim Ouali ha fatto perdere le sue tracce nel 2011. Ora la Cina non vuole estradarlo
GRIGIONI
11 ore
«Vogliamo che venga finalmente rinchiuso»
Nel 2017 il frontale costato la vita a una 27enne. Condannato, l'automobilista non aveva accettato la sentenza
SVIZZERA
11 ore
Salmonelle negli zigoli dolci
Il prodotto è stato ritirato dagli scaffali. Si consiglia di non consumarlo
URI
12 ore
Bambino cade dalla tettoia, è grave
L'incidente è successo ieri al palazzetto dello sport di Altdorf, durante delle attività extrascolastiche
SVIZZERA
12 ore
No al divieto d'immatricolare auto a benzina
I Verdi propongono la misura a partire dal 2021. Ma la Commissione dei trasporti al Nazionale non ci sta
SVIZZERA
13 ore
È svizzero il miglior pasticciere al mondo
David Schmid è proprietario dell'omonima pasticceria a Zofingen.
FOTOGALLERY
VAUD
13 ore
Tonnellate di spazzatura disseminate sull'A1
Un incidente avvenuto stamattina ha causato la chiusura dell'autostrada fra Nyon e Gland fino alle 18.
BERNA
15 ore
«I contagi continueranno ad aumentare»
Patrick Mathys in merito alla pandemia: «Solo in due cantoni il tasso di riproduzione è ancora sotto l'1»
GRIGIONI
15 ore
Denuncia contro l'ex giudice federale Giusep Nay
La denuncia è stata sporta dal presidente del Tribunale regionale Engadina Bassa/Val Müstair per delitti contro l'onore
SVIZZERA
15 ore
Covid, 1'491 casi e 9 decessi in Svizzera
In diminuzione i pazienti ricoverati in cure intense a causa del virus, che occupano ora l'11,6% dei posti letto.
SVIZZERA
16 ore
La Svizzera è sempre più calda
Temperature superiori ai 25 gradi per 80 giorni sul Ticino meridionale, e tra 40 e 60 giorni sull'Altopiano
SVIZZERA
16 ore
Via libera alla terza dose
L'ok di Swissmedic alla somministrazione in Svizzera per i preparati Moderna e Pfizer/BioNTech
TURGOVIA
16 ore
Autocisterna perde 4'000 litri di liquame
È successo ieri pomeriggio su una strada sterrata nella località turgoviese di Schlatt
SVIZZERA
17 ore
"Svizzero" per errore, non ha più diritto alla nazionalità
Il Tribunale federale ha respinto il ricorso di un giovane che a torto e a lungo è stato considerato cittadino elvetico.
SVIZZERA
18 ore
Il Covid ha dimezzato l'uso dei trasporti pubblici
All'inizio del 2021 si percorreva una media di 3,6 chilometri al giorno, il 52% in meno rispetto all'anno precedente
SVIZZERA
18 ore
Sistema dei forfait ambulatoriali ora sul tavolo di Berna
L'idea è quella di contenere l'aumento dei costi sanitari attraverso una tariffazione equa.
SVIZZERA
15.09.2021 - 14:410
Aggiornamento : 16:39

Le quarantene di classe e «l'enorme peso» sulla salute mentale dei bambini

Un insegnante è preoccupato per le continue quarantene in cui finiscono gli allievi, e chiede misure più miti

Pro Juventute: «Bambini di sette-otto anni si trovano a dover restare a casa da soli tutto il giorno»

BERNA - Non passa praticamente nemmeno un giorno senza che alcuni alunni o addirittura intere classi vengano messi in quarantena, in Svizzera. Solo nei Cantoni Argovia e Zurigo, più di 2'000 scolari sono attualmente in quarantena.

Una condizione, quella della restrizione al proprio domicilio, che preoccupa. Secondo alcuni esperti, molti bambini sono afflitti da "sindrome della capanna" (uno stato di malessere e ansia legato all'idea di dover uscire di casa dopo un periodo in isolamento), e soffrono parecchio, a livello psicologico.

Le regole di quarantena negli istituti scolastici, lo ricordiamo, variano da Cantone a Cantone, sulla base delle decisioni delle autorità sanitarie locali e del Contact Tracing, spesso in consultazione con le scuole interessante.

«Sono preoccupato»
L'insegnante di scuola elementare del Canton Zurigo, M.H.*, ha descritto un episodio per mostrare il peso delle quarantene sui bambini colpiti. Recentemente, a causa di tre bambini positivi, una sua intera classe è finita in quarantena: «Una ragazza, che è la quarta volta che finisce in quarantena, era scossa. Continuava a piangere, non riuscivamo a calmarla», ha raccontato, «anche altri due bambini sono scoppiati a piangere, sono molto preoccupato per la salute mentale dei miei alunni».

L'insegnante è convinto che i danni psicologici causati dalla quarantena e dalle misure d'isolamento siano «enormi», e che le misure debbano essere attuate sulla base di «una sana proporzione». I bambini, infatti, «non sono un gruppo a rischio», e per M.H. è discutibile che intere classi debbano essere messe in quarantena se solo alcuni alunni risultano positivi al tampone.

«I bambini che sono negativi dovrebbero essere autorizzati a continuare a frequentare la scuola, anche a condizione di aumentare le altre misure», per esempio, «un obbligo d'indossare la mascherina, test ripetuti o - se possibile - lezioni all'aperto».

«Un pesante fardello psicologico»
Per l'associazione Pro Juventute, è incomprensibile che determinate misure - meno drastiche della quarantena - non siano considerate maggiormente. «Per i bambini e i genitori colpiti, queste misure sono un pesante fardello psicologico», ha dichiarato la portavoce Lulzana Musliu. «I genitori sono frustrati, i bambini hanno la "sindrome della capanna" e gli mancano i loro amici». Molti genitori poi non capiscono come sia possibile che dopo 1,5 anni di pandemia non ci siano ancora regole uniformi e coerenti per tutti.

Pro Juventute accoglierebbe con favore misure meno restrittive: «Soprattutto per i genitori che lavorano, è un compito erculeo conciliare lavoro e cura, durante la quarantena». Alcuni genitori che non hanno la possibilità di lavorare da casa spesso non hanno altra scelta e lasciano i loro figli a casa da soli, specialmente nelle famiglie di origine straniera. «Stiamo parlando di bambini di sette-otto anni qui, alcuni dei quali sono a casa da soli tutto il giorno».

Secondo M.H., anche il nuovo obbligo di certificato all'interno, per molte attività, causerà molti problemi ai bambini. «Quasi il 50% delle persone, in Svizzera, non è vaccinato: questo significa che molti genitori (non vaccinati) non possono più portare i propri figli alla piscina coperta, allo zoo, o a bere un caffè, se non facendo un test». E così, «i bambini vengono completamente dimenticati».

*nome noto alla redazione

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Talos63 1 mese fa su tio
La colpa non è dei bambini che si ammalano… ma di tutti coloro che non si attengono alle disposizioni Sarebbe il caso di smetterla di lamentarsi e ottemperare alle disposizioni sanitarie
lollo68 1 mese fa su tio
Le persone a rischio hanno potuto proteggersi! Non ha senso mettere in quarantena intere classi. Fate un tampone salivare e solo chi è positivo rimane a casa. Mio figlio ha rischiato di bocciare a causa delle quarantene (2 più 5 giorni di raffreddore) perché non sono state organizzate le lezioni online!
seo56 1 mese fa su tio
Piangere dalle risate!!!
Duca72 1 mese fa su tio
Obbligo di vaccinazione a tutti e finiamo di lamentarci !
Boh! 1 mese fa su tio
Se tutti gli over 16 fossero vaccinati…..
Blobloblo 1 mese fa su tio
@Boh! Se la smettessero invece di raccontarci bugie?
Veveve 1 mese fa su tio
@Boh! Perché poi gli over 16 mi piacerebbe proprio saperlo…capirei i maggiorenni allora potrebbe avere un senso ma 16 anni proprio NO!!!!!
Boh! 1 mese fa su tio
@Veveve Esattamente per lo stesso motivo per cui l’aspirina può essere somministrata a partire dai 12 anni: semplicemente perché il farmaco è testato ed omologato a partire da quell’età. Non sembra così difficile da capire☺️
Gus 1 mese fa su tio
e chi ha perso i nonni, contagiati dai non vaccinati? non è peggio?
Veveve 1 mese fa su tio
@Gus Carissimo vorrei farti notare che i nonni morti sono morti praticamente tutti quando il vaccino non c’era ancora pertanto il suo commento e’ del tutto fuori luogo! Se poi vogliamo fare politica a tutti i costi i nonni muoiono, di COVID o no!
Blobloblo 1 mese fa su tio
@Gus E quelli contagiati dai vaccinati che si credono immuni non è peggio ancora???
Aka05 1 mese fa su tio
@Blobloblo E quelli vaccinati che vengono contagiati dai non che si credono scienziati?? No ma che livell….
lollo68 1 mese fa su tio
@Aka05 Se fosse veramente un vaccino dovrebbe impedirti di essere contagiato! Fauci ha detto che la carica virale della variante Delta è la stessa nei vaccinati e non vaccinati quindi entrambi possono contagiare, ma forse il vaccinato si sente più protetto e fa meno attenzione!
Tato50 1 mese fa su tio
@Veveve Non mi pare, il vaccino esisteva già. Ma in fondo i nonni è meglio che muoiano, specialmente se c'è da ereditare. Che pena ;-((
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-27 05:33:17 | 91.208.130.89