keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
25.04.2021 - 08:040
Aggiornamento : 16:03

Vaccini in ritardo, il boss di Moderna incolpa Lonza

Stéphane Bancel afferma che l'azienda svizzera è responsabile dei ritardi nelle consegne

«Il collo di bottiglia è nella forza lavoro», sostiene l'amministratore delegato di Moderna

VISP - Di chi è la colpa dei ritard legati alla consegna dei vaccini Moderna? Criticato, l'Ufsp aveva scaricato le responsabilità sull'azienda statunitense. Questi ora, respinge le accuse e punta il dito contro il produttore a contratto Lonza.

Stando al Ceo di Moderna, Stéphane Bancel, la sede di Visp (VS) non è riuscita ad assumere nuovo personale nella fase iniziale della produzione. «Questo è il motivo per cui ci sono stati lievi ritardi in alcuni paesi, almeno nelle ultime due settimane», ha sottolineato Bancel in una conferenza stampa dell'associazione farmaceutica internazionale IFPMA.

Come riporta il "Tages-Anzeiger, un portavoce di Lonza ha già risposto all'accusa, affermando che l'azienda «sta facendo tutto ciò che è in suo potere per adempiere agli obblighi contrattuali».

Dopo i ritardi nelle consegne di Biontech / Pfizer, anche Moderna, dunque, si sta facendo attendere. Nora Kronig dell'Ufficio federale della sanità pubblica lo conferma: a maggio Moderna fornirà circa 200.000 dosi di vaccino in meno rispetto al previsto. Ad aprile, invece dei previsti 1,05 milioni, saranno probabilmente consegnate solo 850.000 dosi di vaccino, scrive il “Tages-Anzeiger”.

«Il collo di bottiglia è nella forza lavoro» - Secondo Bancel, Lonza vuole trasferire dipendenti da altre aree di produzione nello stabilimento di Visp. E sta chiedendo aiuto ad altre aziende farmaceutiche. «Il collo di bottiglia è nella forza lavoro», spiega. Il 10 aprile Lonza ha comunicato al “Walliser Bote” che avrebbe creato 1200 nuovi posti di lavoro a Visp. Di questi, 650 sono già stati occupati.

Nel frattempo, Alain Berset e il presidente del consiglio di amministrazione di Lonza Albert Baehny stanno discutendo una possibile collaborazione sulla produzione di vaccini.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Gualtierino 6 mesi fa su tio
Incolpare in pubblico i propri partner in questo modo mi sembra una mossa fuori luogo per un CEO. Stando a diversi ex collaboratori di Moderna, Bancel è un tipo impaziente e con un ego spropositato. Inoltre pur non essendo uno scienziato (viene dal mondo sales) figura come co-autore di diversi brevetti registrati dai ricercatori di Moderna.
Meck1970 6 mesi fa su tio
al posto di trovare una soluzione..... la colpa è sempre di altri
egi47 6 mesi fa su tio
Tutti in piazza a protestare perché vogliono lavorare e dove la necessità è indispensabile mancano i lavoratori. Il mondo é veramente impazzito e non si capisce più niente. Oggi é la festa della libertà ma di questo passo moriremo tutti per la nostra stupidità.
ceresade36@gmail.com 6 mesi fa su tio
Che raro 🧐unaltra storia Sembra la storia di Heidi 😡
aleddgg 6 mesi fa su tio
Ma basta ste stronzate, come è possibile? Quello delle loro case è uno dei più grandi successi farmaceutici e forse il più massiccio a livello economico? Praticamente al minuti vi entra o più soldi di quanto un’operaio ne prenda in un Anno. E sono mesi che andate avanti con sti rilenti ma datevi na regolata. E quanto alla svizzera beh complimenti al governo che ha preferito fare il cagnolino che sbava alla pappa e aspetta che crearsi il proprio vaccino... converrebbe quasi acquistare quello russo o altri a sto a punto.
pillola rossa 6 mesi fa su tio
Inutile isterìa
Gus 6 mesi fa su tio
Dopo aver dormito oltre un anno , Berset si sta svegliando o e solo un risveglio passeggero? Purtroppo temo che sia la seconda risposta
Ro 6 mesi fa su tio
Non si riesce più a capire NULLA. Ci sono quasi 200’000 persone in disoccupazione ed in assistenza ..... ci saranno persone in grado di fare un qualche specifico lavoro in seno a queste fabbriche o no ? Che i ritardi li stanno subendo tutti è chiaro e bisogna purtroppo accettarli, ma che non è più accettabile sono gli assembramenti nei fine settimana o sbaglio ? Tutto sbagliato, vero ? Guai a toccarli quelli, d’altronde ci saranno i figli dei politici dei ricchi e allora ..... si volta la faccia dall’altra parte. E allora dico a malincuore Viva la Cina.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-24 08:03:23 | 91.208.130.87