20 Minuten
ULTIME NOTIZIE Svizzera
FOTO
SVIZZERA
1 ora
Greta Thunberg condivide un video sul maltempo in Svizzera
Dopo i temporali delle ultime settimane, Wolhusen ha attirato l’attenzione fuori dai confini confederati.
SVIZZERA
3 ore
«Test obbligatori per i sanitari non vaccinati»
Li raccomanda la Confederazione. La palla passa ai Cantoni
ZURIGO
4 ore
Spunta un cadavere nella Limmat
Potrebbe trattarsi del corpo del canoista affondato venerdì
SVIZZERA
5 ore
Sei hai il cognome straniero, hai meno chance di essere eletto
Lo ha rivelato uno studio delle Università di Lucerna e Ginevra.
SVIZZERA
5 ore
La luce per analizzare la qualità dell'aria
Si tratta di un nuovo metodo sviluppato da ricercatori del Politecnico federale di Losanna
SVIZZERA
6 ore
«Illusorio l’abbandono di tutte le restrizioni»
Il tasso di vaccinazione è troppo basso, e probabilmente non raggiungerà l'85% auspicato dalla Taskforce scientifica.
GRIGIONI
6 ore
Incidente sul Maloja: un morto e quattro feriti
Il triste bilancio è il risultato di uno scontro frontale avvenuto ieri sera. La vittima è un 61enne lombardo.
SVIZZERA
7 ore
Quando per il certificato Covid serve un test, anche se si è vaccinati
Solo i vaccini omologati in Svizzera - quindi Moderna, Pfizer e Johnson&Johnson - permettono di ottenere il documento.
SVIZZERA
8 ore
In Svizzera altri 771 contagi e 3 decessi
Salgono a 17 i ricoverati. Il bollettino odierno dell'UFSP
FRIBURGO
8 ore
Licenziato il secondino "dormiglione"
Pizzicato dal direttore con cuscini e coperte, che nascondeva in un buco dietro a un armadio
SVIZZERA
9 ore
Ha fatto cadere dei nidi di corvo: condannato
Il Tribunale federale ha respinto il ricorso di un 61enne bernese poco attento agli animali
SVIZZERA
13.04.2021 - 08:030
Aggiornamento : 10:14

«La politica ordini subito il farmaco di Roche»

Berna sta attualmente negoziando una fornitura, mentre la Germania si è già assicurata l'accesso al medicamento.

Il cocktail di anticorpi sperimentale contro il Covid-19, sviluppato in collaborazione dall'azienda americana Regeneron, avrebbe la capacità di prevenire dell'81% l'insorgenza di forme sintomatiche della malattia.

Fonte Pascal Michel e Céline Krapf / 20 Minuten
elaborata da Adriano De Neri
Giornalista

BERNA - «La Svizzera dovrebbe assolutamente ordinare quel farmaco». Parole dell'ex vicedirettore dell'Ufsp Andreas Faller che invita la politica a «muoversi rapidamente» per acquistare il REGN-COV2, il farmaco anti-Covid-19 sviluppato da Roche in collaborazione con la ditta americana Regeneron. Il cocktail sperimentale - che contiene i due anticorpi monoclonali (il casirivimab e l'imdevimab) che furono somministrati anche al presidente Donald Trump durante la malattia - ha mostrato nei test di Fase 3 la capacità di prevenire dell'81% l'insorgenza di forme sintomatiche di Covid-19. In più chi ha sviluppato i sintomi della malattia è guarito molto più rapidamente (in una settimana invece che in tre). 

La Germania si è già mossa - Il farmaco, ovviamente, ha già suscitato l'interesse di numerose nazioni e l'Agenzia europea per i medicinali (EMA) sta attualmente valutando la sua approvazione. La Germania, da parte sua, ha già annunciato a gennaio di aver acquistato 200.000 dosi di due farmaci basati su questa nuova tecnologia.

E la Svizzera? Roche spiega che sono attualmente in corso delle trattative con l'Ufficio federale della Sanità pubblica (Ufsp), ma per ora non fornisce ulteriori dettagli. Da parte sua Swissmedic sta attualmente trattando la domanda di autorizzazione ricevuta lo scorso 10 marzo dal colosso farmaceutico basilese.

«Accesso prioritario» - La politica, ora, spinge perché Berna non perda questa occasione. «I danni economici e sociali causati dalle misure anti-Covid-19 sono così grandi che la Svizzera dovrebbe ordinare tutto ciò che può contribuire ad attenuarle», sottolinea il vice-presidente dell'UDC Franz Grüter. Secondo il consigliere nazionale democentrista bisogna imparare dalla «debacle delle vaccinazioni»: «Meglio ordinare troppo e da fornitori diversi che rimanere a mani vuote». Secondo Grüter, quindi, Alain Berset dovrebbe «immediatamente contattare» la direzione di Roche per garantire alla Svizzera «un accesso prioritario» al preparato.

Una via per la normalità - Anche l'ex vicedirettore dell'Ufsp Andreas Faller è dello stesso parere. «La Svizzera dovrebbe assolutamente ordinare quel farmaco per prevenire i casi gravi e i decessi», precisa a 20 Minuten. «Questo sarebbe un grande passo sulla via del ritorno alla normalità perché molte meno persone finirebbero nel reparto di terapia intensiva».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
ugo202230 3 mesi fa su tio
Berset, svegliaaaaaa. Abbiamo un buon farmaco a casa nostra si dia una mossa. Quando avrà concluso si dimetta immediatamente.
SteveC 3 mesi fa su tio
Se non altro, un farmaco per curare la malattia è probabilmente più sensato che una corsa alla cieca alle vaccinazioni di massa
vulpus 3 mesi fa su tio
@SteveC Condivido
stefanobig 3 mesi fa su tio
Terrore, Disinformazione, paura, Sensi di colpa
Geni986 3 mesi fa su tio
Davvero necessario? The answer, my friend, is blowing in Moutier...
Ro 3 mesi fa su tio
Scusate ma ... che succede in quel di Berna ? Mi sembra chiaro: Sono le pressioni delle lobby farmaceutiche. Anche davanti ad una pandemia i governi si dimostrano in balia delle multinazionali. È già qualcosa di inaccettabile in tempi normali ma in una pandemia .... E allora andiamo avanti con la lugubre contare dei decessi. Non è più possibile stare da una parte o dall’altra ai giorni nostri. “ Ma fan vuna giusta e “ 100 “ sbagliaa “
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-07-28 21:51:35 | 91.208.130.89