Depositphotos (archivio/AntonioGuillemF)
SVIZZERA
05.02.2021 - 09:020
Aggiornamento : 09:37

«Si chiede di stare in casa. Sfrattare è da irresponsabili»

L'ASI ha scritto una lettera al Consiglio federale chiedendo una moratoria sugli sfratti fino alla fine del 2021

L'Associazione chiede inoltre di prorogare il periodo di pagamento da 30 a 90 giorni prima di una disdetta del contratto.

BERNA - Una moratoria a livello nazionale sugli sfratti e una maggiore protezione contro le disdette. Sono queste le richieste formulate dall'Associazione Svizzera Inquilini (ASI) al Consiglio federale nell'ambito della crisi generata dalla pandemia.

In una lettera indirizzata al presidente della Confederazione, Guy Parmelin, l'ASI chiede in particolare di emanare un'ordinanza per una moratoria nazionale sugli sfratti nel settore locativo almeno fino alla fine del 2021 e di estendere da 30 a 90 giorni il termine di pagamento in caso di mora, prima di una disdetta del contratto di locazione. «Con una moratoria sugli sfratti e la proroga del periodo di pagamento le persone dovrebbero essere protette dalla perdita del loro appartamento in questa difficile situazione economica».

«In un momento in cui alle persone viene chiesto di rimanere in casa - sottolinea il presidente ASI, Carlo Sommaruga, citato in un comunicato - è irresponsabile sfrattare le persone dalle loro case e creare senzatetto».

Maggiore tutela per gli inquilini commerciali
Il problema delle disdette tocca però anche gli inquilini commerciali toccati dalle chiusure imposte dalle misure per la lotta al Covid-19. «A causa dei costi fissi elevati, le aziende interessate fanno sempre più fatica a pagare la pigione» scrive l'ASI, che chiede al Consiglio federale di agire anche su questo fronte in modo rapido.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Meck1970 5 mesi fa su tio
Chiusure obbligatorie ....... l'affitto non lo deve pagare l'inquilino. Che guardino i proprietari dove andare a prendere i soldi. I prestiti che sono stati dati, bisognerebbe averli per quando si riparte. Altrimenti non servono a niente.
Sir Stanley 5 mesi fa su tio
Impedire sfratti fino a fine 2021 vuol dire che un inquilino può tranquillamente smettere di pagare l'affitto e starsene tranquillo per un anno senza fastidi. Per la gioia dell'ASI, e soprattutto del proprietario, che per un affitto ipotetico di 1'500 fr. al mese, si ritrova con una perdita di quasi 20'000 fr., oltre alle spese per la manutenzione dello stabile. Io proporrei che i proprietari ospitino per sempre gratis chi non può (o non vuole) permetterselo, con l'obbligo di pagargli anche le imposte e i costi della cassa malati (oltre a mettergli a disposizione una Maserati per il tempo libero).
Ro 5 mesi fa su tio
Agli inquilini commerciali si dovrebbe condonare alcuni mesi di affitto ma una parte della politica irresponsabile ha detto no ! Sono sicuro che alcuni mesi senza questi affitti non si manda sotto i ponti i proprietari. Per il resto non mi pronuncio comunque prima si paga l’affitto poi si va eventualmente in vacanza. Non bisogno dimenticarsi che ci sono pure i furbi tra gli inquilini.
F/A-19 5 mesi fa su tio
@Ro Un po’ come dire che per qualche mese la Migros da via la spesa gratis, kuccaaaa....
Equalizer 5 mesi fa su tio
Sta montando l'onda della povertà......
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-08-02 01:51:44 | 91.208.130.86