Cerca e trova immobili

ZURIGOUccisa da una tigre allo zoo: «Sicurezza in mano ai guardiani»

31.07.20 - 11:41
L'inchiesta della Procura è ancora in corso e per ora il sistema funziona come prima dell'incidente
Keystone - foto d'archivio
Fonte ats
Uccisa da una tigre allo zoo: «Sicurezza in mano ai guardiani»
L'inchiesta della Procura è ancora in corso e per ora il sistema funziona come prima dell'incidente

ZURIGO - Il motivo per cui a inizio luglio una tigre abbia aggredito e ferito mortalmente in un recinto dello zoo di Zurigo una collaboratrice della struttura non è ancora definitivamente chiarito. Il direttore dello zoo Severin Dressen, in un'intervista di oggi al portale bluewin, ha detto che sono gli stessi guardiani a essere responsabili della sicurezza del recinto delle tigri.

«Secondo noi è meglio se ci si concentra da soli sulla sicurezza e non si conti su una routine quotidiana fatta da altri», ha sottolineato Dressen.

Se questo resterà così anche dopo il tragico incidente verificatosi lo scorso 4 luglio non si sa. «Aspettiamo di avere i risultati della procura. Poi vedremo se dovremo rivalutare il sistema», ha detto il direttore dello zoo.

Sabato 4 luglio, Irina, una tigre femmina siberiana di cinque anni, ha sferrato un attacco mortale a una collaboratrice 55enne che si occupava dei felini. La tigre non è stata soppressa: l'animale non ha fatto altro che seguire il suo istinto, attaccando la donna vista come un'intrusa nel suo territorio.

NOTIZIE PIÙ LETTE