Immobili
Veicoli
Archivio Keystone
Il cimitero di Saint-Georges a Ginevra.
GINEVRA
12.05.2020 - 19:450

A Ginevra i morti non si decompongono

Le autorità cittadine sono confrontate con un problema su cui ci si interrogava già nel 1880

GINEVRA - È un problema particolare quello con cui sono confrontate le autorità ginevrine: i corpi seppelliti nei cimiteri non si decompongono come dovrebbero. Per la città è una questione di non facile soluzione.

Le complicazioni sono legate alla natura del suolo, molto compatto e poco arieggiato, spiega Anne Humbert-Droz, responsabile del servizio pompe funebri, cimiteri e crematorio, commentando una notizia pubblicata oggi da 24 Heures e Tribune de Genève.

La questione era fra l'altro già stata sollevata nel 19esimo secolo. Nel 1880, quando venne scelta la sede del campo santo di Saint-Georges, le autorità si erano interrogate sul tema: si temeva che, a causa dell'argilla compatta di grande spessore, la decomposizione non avrebbe avuto luogo o sarebbe stata molto ritardata.

Oggi la città vuole vederci più chiaro. Sono stati quindi richiesti studi specifici sui cimiteri di Saint-Georges, Châtelaine e Petit-Saconnex, ha indicato Humbert-Droz.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-01-26 09:57:29 | 91.208.130.87