Keystone - foto d'archivio
VAUD
28.01.2020 - 12:480
Aggiornamento : 14:48

Slogan pro-Serbia sulla fattura di cittadini albanesi

Romande Energie ha definito il gesto «inaccettabile» e presentato «sentite scuse» ai clienti interessati

di Redazione
ats

LOSANNA - Alcuni clienti dell'azienda Romande Energie hanno ricevuto fatture dell'elettricità con iscrizioni xenofobe annotate a mano. La società sta cercando di capire chi sia all'origine del gesto e ha annunciato che sporgerà denuncia.

Diversi clienti con cognomi albanesi hanno trovato sulle bollette slogan pro-serbi, ha spiegato Romande Energie in un comunicato stampa. «Le persone interessate hanno interpretato queste annotazioni come una provocazione. Per il momento si sono fatti avanti sette clienti, tutti nel canton Vaud», ha dichiarato la portavoce Michèle Cassani all'agenzia Keystone-ATS.

La società ha definito il gesto «inaccettabile» e presentato «sentite scuse» ai clienti interessati. Il servizio alla clientela ha esteso l'orario di apertura per poter rispondere alle persone interessate.

Romande Energie sta cercando di scoprire il o i responsabili. La società subappalta la fatturazione a diverse entità e non sa quale di queste sia coinvolta. «Non sappiamo cosa sia successo. Ma non pensiamo si tratti di un attacco informatico, perché abbiamo l'impressione che le annotazioni siano state scritte a mano», ha aggiunto Cassani.

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-02-28 00:26:26 | 91.208.130.89