Tipress
SVIZZERA
28.02.2019 - 10:430

La Posta è (quasi) sempre puntale nelle consegne

La quasi totalità delle lettere e dei pacchi trasportati lo scorso anno sono giunti a destinazione nei tempi stabiliti. «I tre nuovi centri regionali garantiranno un recapito sempre affidabile»

BERNA - La quasi totalità delle lettere e dei pacchi trasportati lo scorso anno dalla Posta sono giunti a destinazione nei tempi stabiliti. Il gigante giallo soddisfa quindi ampiamente le disposizioni della legislazione postale, afferma l'ex regia federale in una nota odierna.

Lo scorso anno la Posta ha trattato 1,9 miliardi di lettere, in calo rispetto agli oltre due miliardi del 2017. Il 97,4% degli invii per Posta A e il 98,9% di quelli per Posta B sono stati consegnati come previsto.

Il numero dei pacchi trasportati è nuovamente aumentato, su base annua, del 6% a 138 milioni di invii. La Posta è riuscita «ancora una volta a superare i requisiti posti dalla legislazione», precisa il comunicato: il 97,2% dei pacchi PostPac Priority e il 97,7% dei pacchi PostPac Economy hanno raggiunto il destinatario nei tempi prestabiliti.

La puntualità è quindi stata rispettata in un contesto di «crescenti sfide dovute a ingorghi stradali, all'aumento degli acquisti online e al desiderio dei clienti di ricevere gli ordini effettuati in internet il più rapidamente possibile». Il calo del volume delle lettere e l'aumento di quello dei pacchi superiore alla media, denotano un cambiamento delle esigenze della clientela, strettamente legato allo sviluppo del commercio online.

Per rispondere tempestivamente a queste nuove sfide, la Posta costruirà «entro il 2020» tre nuovi centri pacchi regionali a Cadenazzo, Untervaz (GR) e Vétroz (VS) che le permetteranno di «continuare a garantire un recapito affidabile e puntuale». Questi tre nuovi siti permetteranno di decongestionare quelli attuali di Daillens (VD), Härkingen (SO) e Frauenfeld (TG).

Gli invii saranno infatti smistati e anche recapitati nelle rispettive regioni senza dover passare per i centri pacchi attuali. In futuro, i pacchetti impostati e recapitati ad esempio in Ticino saranno smistati a Cadenazzo e non dovranno più raggiungere il centro di Härkingen.

«In questo modo si ridurranno itinerari, tempi e volumi di trasporto, limitando così, nel complesso, l'impatto sul clima», precisa la Posta.

Per stabilire i tempi di consegna delle lettere nazionali, vengono spediti ogni anno circa 90'000 invii test. I rilevamenti sono effettuati dall'istituto indipendente GfK Switzerland. I tempi di consegna dei pacchi invece vengono misurati in base a una procedura a campione, che prevede circa 2400 invii test. I rilevamenti sono inoltre monitorati da Consult, un'azienda indipendente, precisa la Posta.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
TI.CH 1 anno fa su tio
Meglio che la Posta ritorni sotto regia federale come era prima.
Gus 1 anno fa su tio
Certi arrivati a me non sono giunti ai veri destinatari
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-11 00:42:52 | 91.208.130.86