Tipress
CANTONE / SVIZZERA
11.07.2018 - 18:200

«No all’iniziativa che distrugge l’agricoltura svizzera»

L'UCT prende posizione contro le dichiarazioni di Franziska Herren, promotrice dell’Iniziativa Acqua potabile pulita

SANT’ANTONINO - Non sono piaciute all’Unione Contadini Ticinesi le parole di Franziska Herren, promotrice dell’Iniziativa Acqua potabile pulita, riferite lo scorso 9 luglio. Esprimendosi sulla questione pesticidi, Herren aveva parlato di «minaccia inquietante», sottolineando come i contadini abbiano già «minacciato, in caso passasse il “sì”, di voler piuttosto rinunciare alle sovvenzioni ed utilizzare più pesticidi».

In un comunicato diramato oggi, l’UCT ha oggi dichiarato come «nessun agricoltore» in Svizzera sia intenzionato ad «utilizzare più pesticidi», definendo «vergognoso» pensare che questi possano avere interesse nell’utilizzare prodotti cari inutilmente o in modo inappropriato, pregiudicandone di conseguenza gli effetti.

«Il lavoro non manca, i passi da fare per migliorare sono ancora molti. Cerchiamo di collaborare per il bene del settore però smettiamola di continuare ad accusare l’agricoltura, troppo spesso solo per partito preso», conclude l'UCT, sottolineando inoltre la propria contrarietà all'iniziativa.

Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-04-01 21:02:41 | 91.208.130.86