Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA/ FRANCIA
7 min
Svizzero strafatto di LSD sparisce a Disneyland
SVIZZERA
49 min
«I genitori che lavorano e assistono i figli malati vanno sostenuti»
TURGOVIA
1 ora
Zimmermann condannato per atti sessuali su un 15enne
BERNA
2 ore
Fallimento Thomas Cook: una novantina gli svizzeri interessati
VAUD
3 ore
Pista di ghiaccio a Malley, dopo i lavori spazio all'hockey
SAN GALLO
3 ore
Duemila chilometri in tre giorni, fermato camionista-stacanovista
SVIZZERA / REGNO UNITO
3 ore
Thomas Cook, a Zermatt non piace il "piano Matterhorn"
SVIZZERA
3 ore
Credit Suisse ai dipendenti: «Concentratevi sui clienti, non su Khan»
TURGOVIA
5 ore
Tremila pazienti psichiatrici sottoposti a test con farmaci
ZURIGO
5 ore
Ora parla Swiss Life: «L'offerta di Manor era irrealistica»
SVIZZERA
5 ore
Meno morti e meno feriti sulle strade svizzere
VAUD
6 ore
Il Governo vodese sostiene l'iniziativa per una cassa malati cantonale
SVIZZERA
7 ore
Prima viaggi, poi paghi. Dall'anno prossimo lo si potrà fare
SVIZZERA / BRASILE
8 ore
Evase a Zugo nel 2010, riacciuffato in Brasile
URI
8 ore
Ubriaco, cerca di scappare dalla polizia. Nei guai un 33enne
BERNA
08.11.2017 - 16:410

Nuove accuse a Polanski, la Procura archivia il caso

Il Ministero pubblico indica in sostanza che la presunta violenza carnale nei confronti di una 15enne è prescritta

 

BERNA - La procura bernese ha archiviato le recenti nuove accuse di abusi su una minorenne rivolte al regista francopolacco Roman Polanski. In buona sostanza, il Ministero pubblico indica che la presunta violenza carnale nei confronti di una 15enne è prescritta.

Dall'esame della denuncia risulta che i fatti contestati a Polanski risalgono al 1972. Allora la querelante, una 61enne nata in Germania, aveva 15 anni, indica un comunicato diramato oggi dal Ministero pubblico regionale dell'Oberland.

Il reato allora contemplato dal codice penale corrispondente all'odierna violenza carnale non può essere considerato, spiega l'autorità con sede a Thun (BE). Questo perché la vecchia disposizione si applicava solo alle donne che avevano compiuto 16 anni.

Oggi i fatti contestati dalla donna a Polanski corrisponderebbero ad atti sessuali con persone dipendenti, reato che però è prescritto al più tardi dal 1987.

La denuncia della ex attrice nata a Monaco di Baviera era stata inoltrata il 26 settembre alla polizia del Canton San Gallo. La 61enne aveva dichiarato di aver incontrato il regista quando era modella in Germania. Attirata dalla possibilità di fare un casting, si era recata nell'abitazione del regista a Gstaad, nell'Oberland bernese, dove sarebbe stata violentata.

Il Ministero pubblico dell'Oberland aveva poi accolto la richiesta di assunzione del caso avanzata dal Canton San Gallo nel rispetto della competenza territoriale.

La donna può ora ricorrere contro l'archiviazione presso il Tribunale cantonale, ha indicato all'ats Christof Scheurer, responsabile dell'informazione della procura cantonale.

Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-09-23 20:25:41 | 91.208.130.85