VAUD
15.03.2017 - 12:270
Aggiornamento : 13:28

Intrappolate tre linci per ripopolare la riserva del Palatinato

Il Canton Vaud e l'associazione dei cacciatori stanno collaborando a un progetto europeo di reinsediamento in Renania

LOSANNA - Uno, due, tre: quota raggiunta per il 2017. Il canton Vaud comunica che tre lince sono state catturate sul suo territorio per essere spostate nella riserva del Palatinato, regione a cavallo tra la Germania e la Francia. 

Su proposta dell'Ufficio federale dell'ambiente, dei cantoni Vaud e Giura, è partito un programma europeo per ricreare entro il 2020 una popolazione di venti linci in Renania-Palatinato. Il progetto prevede dieci predatori provenienti dalla Svizzera e dieci dalla regione dei Carpazi.

Quattro gabbie sono state posizionate da febbraio nel distretto del Giura Nord vodese dai supervisori della fauna selvatica del canton Vaud. «Per aumentare le possibilità di catturare le linci l'operazione è stata condotta in collaborazione con Diana Vaud», ha riferito oggi il canton Vaud. 

Questa partnership tra i cacciatori e le autorità ha permesso la cattura di un maschio il 25 febbraio e di una femmina il 2 marzo, grazie a una gabbia a Baulmes. Un secondo maschio è stato preso il 7 marzo a Juriens.

La prima lince, un esemplare di 25 chili soprannominato nome Arcos, è stato liberato nella foresta nel Palatinato, il 7 marzo. Gli altri due sono ancora sotto osservazione, in quarantena, a Berna. 

 

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-14 23:23:44 | 91.208.130.86