BERNA
12.01.2017 - 17:220

I giovani guardano sempre meno tv

Nella Svizzera italiana gli spettatori hanno passato davanti alla tv mediamente 120 minuti, 9 in meno rispetto al 2015

BERNA - In Svizzera due persone su tre vedono quotidianamente la televisione in diretta, ma è in aumento l'utilizzo di quella in differita. D'altro canto, i giovani tra i 15 e i 29 anni accendono la tv meno sovente e per periodi più brevi.

Nella seconda metà del 2016 i dati registrati eguagliano più o meno quelli raccolti nel semestre precedente, riferisce oggi Mediapulse, che raccoglie quotidianamente i dati ufficiali del pubblico per la radio e la televisione.

I telespettatori della Svizzera tedesca dai 15 ai 29 anni rimangono giornalmente circa 57 minuti davanti alla televisione. Nove minuti in meno rispetto allo stesso periodo del 2015.

I giovani della Svizzera romanda rimangono davanti allo schermo in media 53 minuti al giorno. Dall'anno precedente le cifre indicano una diminuzione di 17 minuti.

Per quanto riguarda invece la Svizzera italiana, in cui vengono offerti i dati per la fascia d'età dai 15 ai 49 anni, gli spettatori hanno toccato il minimo storico. I telespettatori di lingua italiana hanno guardato nel secondo semestre 2016 la tv in media 120 minuti, 9 minuti in meno rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

Dall'introduzione della nuova misurazione nel 2013, i valori rilevati per il consumo televisivo quotidiano della popolazione complessiva non sono mai stati così bassi: 118 minuti nella Svizzera centrale e 135 nella Svizzera occidentale. Nella Svizzera italiana i dati indicano lo stesso risultato dell'anno precedente, 161 minuti.

In aumento anche l'utilizzo del servizio in differita. Questa nuova offerta è sfruttata dal 20-25% degli spettatori.
 
 

Commenti
 
bontempone 2 anni fa su tio
I giovani guardano sempre meno tv? Ma perfortuna. Hanno capito anche loro che la tv di oggi è una fogna. Tra prove del cuoco che nessuno si ricorda le ricette, gossip delle star che a nessuno non glie ne può fregar di meno, notiziari di soli guerre e meteo mondiali, già solo l'intuito ti dice che è meglio star fuori a giocare a pallone sotto la cappa di inquinamento atmosferico o fare una bella passeggiata lungo l'autostrada.
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-17 10:02:17 | 91.208.130.89