Immobili
Veicoli

FORMULA 1A Imola è doppietta Red Bull: vince Verstappen

24.04.22 - 16:42
In Italia l'olandese campione del mondo in carica ha preceduto il compagno Sergio Perez. Sul podio anche Norris.
keystone-sda.ch / STF (Luca Bruno)
A Imola è doppietta Red Bull: vince Verstappen
In Italia l'olandese campione del mondo in carica ha preceduto il compagno Sergio Perez. Sul podio anche Norris.
Male la Ferrari: solo sesto Leclerc, out Sainz.

IMOLA - Questa volta il weekend perfetto l'ha firmato Max Verstappen, con la pole ottenuta venerdì, il successo nella prima Sprint Race stagionale e soprattutto nella gara "regina" della domenica, dove ha letteralmente dominato ottenendo pure il punticino per il giro veloce. 

Il campione del mondo in carica - dopo un avvio di stagione in chiaroscuro - ha insomma fatto capire alla concorrenza che per la conquista del Mondiale bisognerà fare i conti anche con lui. A rendere perfetta la domenica della Red Bull ci ha pensato l'altro alfiere della scuderia di Milton Keynes: Sergio Perez ha infatti staccato la seconda posizione davanti alla McLaren di Norris. Ai piedi del podio la Mercedes di Russell e l'Alfa Romeo di Bottas. 

Corsa "casalinga" abulica per la Ferrari: Leclerc è andato a finire contro le barriere al 54esimo giro quando sentiva profumo di podio, dovendosi infine accontentare della sesta piazza, mentre Sainz è uscito di scena in avvio di gara dopo un tamponamento con Ricciardo. Altro weekend da dimenticare per Lewis Hamilton, che ha concluso la corsa italiana al 13esimo posto. 

Grazie ai 34 punti messi in carniere nel fine settimana, Max Verstappen si è portato al secondo posto della classifica piloti accorciando a -27 da Leclerc.

 

COMMENTI
 
seo56 3 mesi fa su tio
Complimenti alle Red Bull e alle Ferrari. Quest’anno saranno loro a contendersi il titolo. Purtroppo devo costatare il fallimento delle Mercedes… un vero disastro. Penso che hanno toppato completamente il progetto e, con i nuovi regolamenti, ci vorranno anni per ritornare competitivi.
F/A-19 3 mesi fa su tio
Ed un plauso a Russel che fa vedere al plurititolato del nulla come si fa a guidare. D’altronde ho sempre sostenuto che Hamilton è un buon pilota tenuto in piedi dal marketing e da una fortissima macchina, oltre che per il fatto che il suo secondo ha sempre avuto ordini ben precisi, povero Bottas. Lo stesso Bottas che quest’anno si sta divertendo moltissimo potendo fare il suo lavoro e cioè guidare il più forte possibile. Se penso poi che il Lewis è diventato lord...., insomma, il marketing è arrivato fino a definirlo baronetto...., dei miei stivali aggiungo io.
Swissabroad 3 mesi fa su tio
Non sei più tu...dai ammettilo sei tuo fratello.
Bibo 3 mesi fa su tio
Esattamente come è stato Schumacher e tutti gli altri primi-piloti! Senza una macchina vincente e senza ordini di squadra NESSUNO vince un campionato...
Heinz 3 mesi fa su tio
Bibo, se confronti Schumi a luigino il pilotino mi sa che ne capisci di corse quanto uno juventino ne capisce di calcio !!!!!!!!
F/A-19 3 mesi fa su tio
Mah, Villeneuve-Pironi per esempio o Lauda-Regazzoni tanto per fare qualche esempio, se le sono sempre date di sana ragione. Non sono nemmeno d’accordo sul discorso della macchina vincente, al giorno d’oggi la macchina fa l’80%, 20 lo fa il pilota, una volta invece solo alcuni la sapevano sfruttare bene e con una percentuale del 50/50. Poi gente come Senna diceva che a parità di prestazioni mezzo secondo lo tirava via lui per ogni giro, quindi ai tempi Semma valeva un70% , gli altri un 50. Anche ora comunque l’unico confronto lo si può fare a parità di vetture per capire chi va forte ed in casa Mercedes non mi pare che il plurititolato del nulla sia proprio così bravo.
Bibo 3 mesi fa su tio
Hai dimenticato Fangio e Ascari... ;-) Ovviamente mi riferivo agli ultimi 30-35 anni in cui in pochissimi hanno vinto non avendo la vettura migliore, forse Raikkonen e il primo di Hamilton. Ora per me l'auto vale il 90% e il 10% lo fa il pilota, (ma va bene anche il 80-20, cambia poco). Per quanto riguarda Senna, bravissimo di sicuro ma anche spesso molto scorretto, coi regolamenti di oggi (che non condivido) sai quante penalità! Hamilton è un ottimo pilota alla pari di Verstappen che raramente fanno errori a differenza di altri che magari sembrano migliori ma alla fine qualcosa combinano, attualmente logicamente ha il morale sotto i piedi un po' per il mondiale perso (o meglio fatto perdere) e un po' per la situazione della Mercedes. Russel invece è carico e vuole dimostrare di meritarsi il volante che ha giustamente ricevuto. Anche Schumacher gli ultimi anni non ha più fatto nessun risultato sebbene fosse ancora un ottimo pilota, la motivazione conta moltissimo!
F/A-19 3 mesi fa su tio
D’accordo con te ma cosa mi dici a proposito di un Russel che col materiale a disposizione si fa vedere mentre Hamilton lasciamo perdere. Ti porto alcuni esempi, Senna con una Mc Laren inferiore alle Williams sospensioni intelligenti di Mandela, ricordi? Quindi ti potrai ricordare come comunque Senna vendeva molto ma molto cara la pelle lottando ad ogni curva, Hamilton questo non lo fa. Per non parlare di Gilles, quante battaglie anche con una ferrari 312 T manifestamente inferiore alle renault turbo eppure l’ottava come un leone. Questi sono piloti che inevitabilmente rimangono per sempre nella storia. Boh, l’anno scorso comunque la lotta Lewis/Max mi è piaciuta molto e di gran lunga è stato l’anno più entusiasmante che aspettavamo da tempo. Quest’anno mi aspetto grande lotta tra i due di testa e speriamo anche con qualcuno in più, se poi vincono le Rosse è chiaro che io sono contento ma questo è soggettivo. L’importante è l’entusiasmo e la lotta che spero ci sia in tutte le corse a venire, Imola per esempio ha fatto vedere un po’ pochino, speriamo nella prossima.
F/A-19 3 mesi fa su tio
Si Mandela.....buona notte, Mansell, Benedetto correttore!!
Bibo 3 mesi fa su tio
Come ho scritto sopra, la differenza al momento fra Russel e Hamilton la fa la motivazione, uno da tutto e l'altro meno per i motivi detti. Paragonare piloti di 30 anni fa con gli attuali è molto difficile, una volta era tutto lecito e dunque sportellate ecc... erano all'ordine del giorno rendendo i piloti più "spegiudicati" vincenti, mentre ora per la minima cosa ricevi penalità e squalifiche. Ripeto reputo ancora Hamilton fra i 2-3 migliori piloti attuali e i risultati di quest'anno non cambieranno le cose di certo. Detto questo di lui non me ne importa molto visto che dai tempi della Teiera Gialla sono tifoso Renault.
Aka05 3 mesi fa su tio
Quando parli di Renault, mi vengono in mente i tempi di Jabouille e Arnoux con il turbo.. infatti se non erro , fu proprio Jabouille a vincere il primo GP con quel tipo di motorizzazione
F/A-19 3 mesi fa su tio
Allora chissà che emozioni al gran premio di Francia nel 79, duello Arnoux-Villeneuve, li di sportellate se ne sono viste parecchie.
Bibo 3 mesi fa su tio
Bei ricordi... :-)
F/A-19 3 mesi fa su tio
E Gilles secondo dopo un duello epico con Arnoux.
Bibo 3 mesi fa su tio
Esatto
Aka05 3 mesi fa su tio
A Digione nel 79..👍🏻
Aka05 3 mesi fa su tio
Mandela! Un grande..! Sera vecio, e che la Ferrari sia sempre con noi!😜
Aka05 3 mesi fa su tio
Beh Schumi non lo si paragona a nessuno, a parte Senna, comunque non è così fuori strada, mi sa che anche tu non ne capisci molto… sarai interista 🤣..
Bibo 3 mesi fa su tio
Solo a vedere cosa scrivi (luigino, juventus...) vedo che tutto il tuo sapere si basa sul tifo dunque non perdo nemmeno il tempo a risponderti...
Heinz 3 mesi fa su tio
Dai dai sapientino, se non sai nemmeno riconoscere una battuta siamo a posto! Scherzi a parte, confermo il mio giudizio: Hamilton è un buon pilota e nulla piu, è un prodotto del marketing Mercedes. Le vittorie in fila sono solo il risultato di una macchina piu veloce delle altre figlia di regolamenti imposti da Mercedes a Fia....la storia la conosciamo tutti, erano regolamenti cosi smaccatamente favorevoli a uno solo che la maggior parte dei motoristi si sono progressivamente defilati.
F/A-19 3 mesi fa su tio
Daccordissimo! Così come successe alla Braun col doppio fondo lasciata libera di girare tutto l’anno per distruggere Ferrari e McLaren che ne avevano più delle altre. Risultato: un’auto bianca, senza sponsor che poi diventò Mercedes, chissà come mai??? ... e che vinse il mondiale!!!
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT