Ti-press (Alessandro Crinari)
+2
HOCKEY
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
EUROPA LEAGUE
6 ore
Il Villarreal all'ultimo atto, infortunio per Xhaka
Pari degli spagnoli con l'Arsenal (0-0). Nell'altra sfida il già (quasi) qualificato United ha perso 3-2 contro la Roma.
FORMULA 1
9 ore
Bottas perde la pazienza: «Sono tutte stronzate»
Il pilota della Mercedes: «Sono consapevole che non sarò rimpiazzato durante la stagione, non è così che lavora il team»
KHL
13 ore
Bye bye Lugano, Tim Heed vola in Russia
Il difensore si è accordato con lo Spartak Mosca fino al 2023
NATIONAL LEAGUE
14 ore
"Dentro" Lammer e Zangger, Lhotak ai saluti
Arrivi, partenze e rinnovi in casa Rapperswil.
AUTOMOBILISMO
14 ore
Alex Fontana a Magny-Cours
Il ticinese sarà impegnato in Francia per il primo round Sprint del GT World Challenge Europe 2021
NAZIONALE
15 ore
Ombra Covid, salta anche Svizzera-Francia
Annullata la prima amichevole di Friborgo contro i transalpini.
HCL
17 ore
«Lugano? Una bella sfida, sono onorato»
Chris McSorley è il nuovo allenatore dei bianconeri: «Tornare in panchina era ciò che desideravo».
NATIONAL LEAGUE
18 ore
Zugo senza Alatalo
I Tori non potranno contare sul forte difensore in occasione di gara-3 delle finalissima.
HCL
19 ore
Il dado è tratto: il Lugano ha scelto McSorley
Il 59enne canadese è il nuovo allenatore dei bianconeri.
IL SORPASSO… A 2 RUOTE
21 ore
Ducati, che guaio: Bagnaia è “malato”
Il 24enne e Jack Miller rischiano di fare molto male. Agli avversari.
CHAMPIONS LEAGUE
1 gior
Festa Blues: l'ultimo atto parla inglese
Il Chelsea ha liquidato il Real Madrid 2-0 e in finale ci sarà il derby con il Manchester City di Guardiola.
AUTOMOBILISMO
1 gior
Suissesport.ch: 18 anni a quattro ruote
Passione, informazione e promozione per appassionati e talenti in erba.
Hockey
1 gior
Immenso Simion, lo Zugo piega ancora il Ginevra
I Tori si sono imposti fuori casa con il punteggio di 2-1. Gara-3 avrà luogo venerdì
COPPA SVIZZERA
1 gior
Zampata di Stillhart all'83', il San Gallo vola in finale
I biancoverdi hanno superato di misura il Servette: 1-0 il risultato finale in loro favore.
HCL
22.04.2021 - 17:200
Aggiornamento : 23.04.2021 - 12:26

«È arrivato il momento di ricostruire»

Krister Cantoni sui playoff fallimentari del Lugano: «Non è colpa solo degli stranieri».

Sull'anno prossimo: «Penso vedremo sempre più l'impronta di Hnat Domenichelli».

LUGANO - Il Lugano ha chiuso mestamente la sua stagione contro il piccolo Rapperswil, che nell'arco delle cinque partite dei quarti si è rivelato grande. I bianconeri hanno completamente fallito l'appuntamento con i playoff e ora negli uffici della Cornèr Arena servirà una profonda analisi: assisteremo a una rivoluzione? Se in panchina non sembrano esserci più dubbi circa il futuro di Serge Pelletier, anche la rosa potrebbe subire diversi scossoni. 

«Chiaramente tutti si aspettavano che il Lugano passasse il turno - le parole di Krister Cantoni - Bisogna ammettere che in questa serie non abbiamo certo visto un bel Lugano, ma è giusto dare credito al Rapperswil. Tatticamente erano messi in pista benissimo, hanno sfruttato le loro occasioni seguendo alla lettera il sistema di gioco attuato dal coach. Non va dimenticato che soltanto una settimana prima hanno eliminato persino il Bienne».

Eppure il Lugano era nettamente più forte... «Forse hanno pensato che il Rapperswil non avrebbe potuto mantenere il ritmo così alto ancora per tante partite. Penso che giocatori e staff tecnico siano rimasti sorpresi dal livello con cui hanno giocato i sangallesi.  Se guardiamo anche ieri, nell'overtime le occasioni più grandi le hanno avute loro...». 

Ci sono diversi elementi dai quali era lecito attendersi molto di più. In particolare dagli stranieri... «Loro sono sempre chiamati a fare la differenza. Ma prendiamo da esempio lo stesso Rappi: ha vinto due partite anche senza Cervenka e nelle ultime settimane è stato trascinato dai vari Wick, Clark, Lehmann ed Egli. Questo dimostra che nei playoff non puoi dipendere solo dagli stranieri, spesso sono altri giocatori che devono prendere per mano la squadra». 

A Pelletier viene imputato di aver spremuto troppo i giocatori chiave... «È vero che i vari Arcobello, Boedker ed Heed hanno trascorso molto tempo sul ghiaccio e forse sono arrivati un po' cotti all'appuntamento. Lajunen invece l'ho visto più in forma poiché ha saltato diverse partite potendo preparare il fisico per i playoff. Diciamo però che sì, in generale, il Lugano è sembrato scarico. Non va però dimenticata nemmeno la componente Covid, ci sono diverse persone che impiegano diverso tempo prima di riprendersi. Sono aspetti dei quali nessuno dall'esterno è a conoscenza, ma è giusto metterli nel calderone». 

Il futuro del tecnico bianconero è ormai segnato. «Sarà molto difficile che Serge venga confermato. Ci sono inoltre diversi giocatori in scadenza a cui non verrà proposto un rinnovo. È arrivato il momento di ricostruire, fa parte del processo e sono convinto che l'anno prossimo vedremo sul ghiaccio la squadra di Domenichelli il quale, insieme alla società, porterà in avanti le sue idee. Bisogna pulire il tavolo e ricominciare. Non da zero, ma quasi...».

HOCKEY: Risultati e classifiche

Ti-press (Alessandro Crinari)
Guarda tutte le 6 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Evry 1 sett fa su tio
Vanno eliminati quei giocatori.. che non si impegnano sempre a fondo o non hanno visione sul gioco, evito di elencarli perchè sono ben conosciuti da tutti, auguri
Genchi 67 1 sett fa su tio
@Evry Considerato che li ritieni tutti incapaci,prova tu a fare il DS .Le tue sono chiacchiere da bettola malfamata.Pagliaccio
Evry 1 sett fa su tio
I giocatori del Lugano hanno semplicemenmte deluso tutti i tifosi, sostenitori e sponsor, se hanno qualcosa in testa capiranno che hanno deluso tutto il Cantone Ticino, VERGOGNA. caro DS riprendi in modo opportuno quie... auguri Hnat e cara Vicky è arrivata l'ora di dare veramnente una svolta perchè la pazienza ha dei limiti, GRAZIE
Biaggi 2 sett fa su tio
Cancellare tutto dall’ alto al basso basta favoritismi io amico o io figlio Di
Tato50 2 sett fa su tio
@Biaggi Ma chi credi di essere new entry ; già hai fatto il "bullo" con chi non la pensava come te per gli acquisti nella tua Patria natìa. La conosci la canzone "tu scendi dalle stelle" ;-(((
cle72 2 sett fa su tio
Magari è arrivato il momento di riflettere seriamente di gettare i giovani del vivaio nella mischia, e costruire una squadra basata sui valori, sul vero attaccamento alla maglia e alla società che li ha fatti crescere. Magari ci vorranno un paio d anni. Il Rapperswil insegna. Spazio ai giovani motivati e con il sacro fuoco nei muscoli, che vogliono mettersi in mostra per sfondare nello sport che amano.
Evry 2 sett fa su tio
@cle72 Certo, ma ai giopcatori del Lugano serve in particolare un allenamenmto fisico adatto e non passeggiate sul lungo lago come fanno certi lazzaroni di loro. Speriamo
Alex 2 sett fa su tio
@cle72 tenetevi voi questa mentalità...non si vince nulla con i giovani del proprio vivaio...svegliati!
cle72 2 sett fa su tio
@Alex Ah beh! Vedo che la politica a voi ha fruttato altri campionati negli ultimi anni, decenni. Forse perché I giovani di valore scelgono altre società più serie.
uriah heep 2 sett fa su tio
Dopo è pur vero che non è tutta colpa sua, na per favore pretendere ancora di restare mi sembra un po’ di supponenza !!😩😩
Talos63 2 sett fa su tio
@uriah heep Scusa ma quando il Lugano ha vinto 8 partite di fila l’allenatore chi era? E i giocatori? Non mi sembra che sul ghiaccio ci vada l’allenatore ... siamo seri e non cercate un capo espiatorio
uriah heep 2 sett fa su tio
Ma Serge metti ancora in dubbio la tua partenza ? Non sei un coach da playoff !!😩😩😩hai fallito , dando al Lugano un non gioco. Poi è vero che bisogna analizzare anche la preparazione fisica e mentale della squadra e del perché sono arrivati scarichi ! Ma adesso Serge ti chiedi ancora se potrai restare dopo questo fallimento , non avevate di fronte lo Zugo o il Ginevra anche se il Rappi ha impostato bene gli incontri , ma anche lì Serge il confronto l’hai perso con 4 secche sconfitte . Se avessimo giocato ancora due incontri li avremmo persi ancora. Per favore fatti da parte con tutto il tuo staff! E sii umile per una volta !!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-07 05:35:05 | 91.208.130.85