ITALIAAlessandro Borghese: «Non ho mai visto mio figlio, ormai è grande»

07.09.22 - 20:00
Nel 2006 lo chef ebbe un maschio, ma lo scoprì solo anni dopo: ora lo mantiene ma non può incontrarlo
IMAGO / ZUMA Wire
Alessandro Borghese: «Non ho mai visto mio figlio, ormai è grande»
Nel 2006 lo chef ebbe un maschio, ma lo scoprì solo anni dopo: ora lo mantiene ma non può incontrarlo

ROMA - È tempo di confessioni riguardo alla vita privata per gli chef della tv. Dopo Bruno Barbieri, star di Masterchef, a raccontare di sè è Alessandro Borghese, cuoco e personaggio del mondo dello spettacolo noto anche per essere il figlio di Barbara Bouchet.

In occasione del lancio del suo nuovo programma tv, Borghese è tornato a parlare del “figlio segreto” nato nel 2006 da una relazione con una donna che lo chef ha frequentato solo brevemente: Borghese venne a sapere dell’esistenza del bambino soltanto anni dopo. Quando ha saputo di essere padre di un maschio, oltre delle due bambine avute dalla moglie Wilma Oliverio (Arizona e Alexandra, nate nel 2011 e nel 2016), ha iniziato a mantenerlo, ma non ha mai potuto incontrarlo. «È una situazione molto delicata. Da giovane non mi fidanzavo mai, però ero molto ‘sportivo’ - ha confessato Borghese -. Ho saputo di questo figlio solo molto tempo dopo la sua nascita. E purtroppo non ho mai avuto l’opportunità di vederlo. In futuro, chi lo sa? Lui ora vive all’estero».

In passato lo chef raccontò al Corriere della Sera come si era comportato quando venne a sapere dell’esistenza del bambino. «Appena mi è stato comunicato ho fatto gli accertamenti del caso e ora gestisco la situazione dal punto di vista economico e legale. Insomma, ho fatto tutto quello che bisognava fare. Certo, mi piacerebbe vederlo ma non ne ho mai avuto l’opportunità, non me lo permettono. Ormai è grande». Borghese spiegò anche di vivere la vicenda con serenità. «Non è mica un assassinio, è una cosa che capita e che è capitata a me come a centomila altre persone. La madre non era nemmeno una fidanzata». L’unico desiderio, ora che suo figlio ha 16 anni, è quello d'incontrarlo: chissà che non possa avverarsi quando il ragazzo diventerà maggiorenne. 

NOTIZIE PIÙ LETTE