Cerca e trova immobili

STATI UNITIUna sentenza del tribunale, la svolta di una carriera

02.06.22 - 12:05
Quali saranno le conseguenze del processo sulla carriera dei due attori?
AFP
Una sentenza del tribunale, la svolta di una carriera
Quali saranno le conseguenze del processo sulla carriera dei due attori?
Seppur vincente, Depp farà probabilmente ancora fatica a trovare dei ruoli importanti. Heard, invece, potrebbe virare il suo focus.

FAIRFAX - La sentenza del tribunale di Fairfax ha messo la parola fine alla vicenda tra Johnny Depp e Amber Heard, che hanno naturalmente reagito in modo diverso al verdetto annunciato dai giurati

Ora, però, l'attenzione si sposta al futuro, sulle conseguenze di questo processo sulle loro carriere. D'altra parte, come ricorda un approfondimento del Guardian, la loro carriera è stato al centro dell'azione legale, anche poiché la causa è stata intentata per «diffamazione», con i due attori che hanno tentato di dimostrare che la propria reputazione «è stata danneggiata gravemente» dalla controparte.

Secondo l'agente di Depp, Jack Whigham, l'impatto delle dichiarazioni della Heard è stato «catastrofico» per i suoi ruoli (avrebbe infatti perso la possibilità di apparire nel sesto episodio di "Pirati dei Caraibi" e si sarebbe dovuto dimettere dal terzo capitolo di "Animali Fantastici"). Anche Amber Heard, però, ha lamentato di aver dovuto «lottare» per mantenere il suo ruolo in Aquaman e di essere stata scelta «solo per un altro film», negli ultimi due anni.

Il verdetto cambierà le cose, per quanto riguarda le loro prospettive? In realtà, è tutto da vedere.

Un rilancio per la carriera di Johnny Depp?
La vittoria dell'attore potrebbe effettivamente rilanciare la sua carriera, anche se è improbabile che diventi presto un beniamino degli studios hollywoodiani.

Un produttore di Hollywood, che ha lavorato con Depp, ha commentato all'AFP (chiedendo di restare anonimo) che «potrebbe iniziare un processo di ritorno alla normalità, ma non credo che Johnny otterrà presto un contratto importante con gli studios hollywoodiani, con tutto quello che c'è in gioco» e anche visti i recenti problemi sul set, tra cui i ritardi e l'uso di alcol e droghe. «È quindi troppo rischioso inserirlo in un franchising dal valore miliardi di dollari».

D'altra parte, l'esperta di "gestione della reputazione" presso la University of Southern California, Karen North, sostiene che «d'ora in poi alcuni studios saranno disposti a lavorare con lui», d'altronde, «è quasi sempre andato molto bene al botteghino», e con il processo «ha beneficiato di una ancor più grande esposizione pubblica».

In particolare, gli addetti ai lavori ipotizzano che i produttori indipendenti saranno più proni a ingaggiarlo, come mostrano anche i casi - in passato - di Mel Gibson e Kevin Spacey, tornati in auge dopo controversie che hanno messo in bilico la loro carriera.

Amber Heard, un nuovo ruolo da attivista?
Secondo un'analisi del Guardian, la Heard si trova in una situazione molto diversa.

In primis, la sua carriera si è sviluppata in modo differente, con molti ruoli di supporto e qualche apparizione occasionale da protagonista. Secondo molti osservatori, la sua carriera di attrice è stata favorita dal sodalizio con Depp (anche se lei ha fermamente smentito le affermazioni secondo cui Depp le avrebbe «procurato» il ruolo in Aquaman), e da quando questo legame si è interrotto lo slancio della sua carriera è di conseguenza diminuito (presumibilmente anche per via della bufera e del processo).

La chiave per il suo futuro potrebbe quindi allontanarsi dalle pellicole, ed essere invece incentrata proprio su quello per cui sta combattendo da mesi: l'attivismo contro la violenza e la difesa delle vittime di abusi domestici. Un esempio che potrebbe seguire è quello di Rose McGowan, che ha ora un profilo più alto come attivista, invece che come attrice.

NOTIZIE PIÙ LETTE