Immobili
Veicoli

STATI UNITIDavid Lynch torna a recitare per l'autobiografia di Spielberg

05.02.22 - 14:20
Non si sa il ruolo, ma Lynch è stato inserito nel cast di "The Fabelmans"
IMAGO
Fonte ats ans
David Lynch torna a recitare per l'autobiografia di Spielberg
Non si sa il ruolo, ma Lynch è stato inserito nel cast di "The Fabelmans"
Si tratta di una pellicola liberamente ispirata all'infanzia di Spielberg

LOS ANGELES - Una leggenda di Hollywood sale a bordo in corso d'opera: David Lynch è entrato a sorpresa nel cast del prossimo film di Steven Spielberg, "The Fabelmans", una sorta di memoir liberamente ispirato all'infanzia del regista di "Schindler's List" in Arizona alla fine degli anni Cinquanta.

È ancora tutto tutto top secret su quale sarà il ruolo di Lynch, tre volte candidato agli Oscar per "Elephant Man", "Blue Velvet" e "Mullholland Drive" e che occasionalmente recita davanti alla macchina da presa, ad esempio in "Twin Peaks", la sua serie tv cult anni Novanta in cui aveva il ruolo dell'agente dell'Fbi Gordon Cole, e poi nel revival "The Return" per Showtime, oltre ad aver prestato la voce ai cartoni "Family Guy" e "Robot Chicken".

Lynch si aggiunge così a un cast iperstellato che include già Michelle Williams, Seth Rogen, Paul Dano, Julia Butters e Gabriel LaBelle. La sceneggiatura è di Spielberg e di Tony Kushner ("Angels in America") che più di recente ha collaborato al revival di "West Side Story". E' la prima volta da "AI (Artificial Intelligence)" del 2001 che Spielberg si cimenta con un copione.

Il film è liberamente ispirato all'infanzia di Spielberg, un idea che girava nella testa del regista almeno dalla fine degli anni Novanta, ma era stato finora archiviato nel timore che i genitori non avrebbero capito. La Williams e Dano sono personaggi che ricordano madre e padre: lei, Leah, che è morta nel 2017, era una pianista ma aveva anche un ristorante kosher, mentre papà Arnold era un ingegnere coinvolto nello sviluppo dei computer. Entrambi erano ebrei ortodossi che avevano perso decine di parenti nell'Olocausto. Avevano divorziato a metà anni Sessanta dopo che il trasferimento della famiglia in California.

Rogen interpreterà il ruolo di uno zio, mentre LaBelle sarà una aspirante cineasta chiamata Sammy. Butters sarà la sorella Anne. Le riprese sono cominciate a luglio 2021. Con Spielberg sta lavorando il consueto team che include il direttore della cinematografia Janusz Kaminski e il film dovrebbe uscire nelle sale, Covid permettendo, nel novembre 2022 durante il prossimo lungo ponte della festa di Thanksgiving.

NOTIZIE PIÙ LETTE