Segnala alla redazione
ULTIME NOTIZIE Open & Wiki
OPEN & WIKI
29.06.2019 - 07:000

Google e il potere smisurato

Da motore di ricerca ad aggregatore di contenuti, Google rischia di deviare il traffico dai siti di informazione

Per dileguare un dubbio grammaticale, o per trovare un’informazione, o per conoscere il testo di una canzone si va su Google, ma capita sempre spesso che poi non si lascia Google per imparare quello che si vuole sapere. Nel corso degli anni il motore di ricerca di Google si è spostato da un prodotto che invia principalmente utenti ad altri siti Web, ad un luogo che fornisce molte risposte sulle sue stesse pagine.

In pratica Google usa i cosiddetti "featured snippet" che spesso usano anche dei sistemi poco leciti di “scrapping”, cioè la tecnica di estrazione di contenuti, mediante robot, che legge una pagina e ne estrae delle informazioni.

Di recente il sito Genius ha accusato Google di aver fatto scrapping dei testi delle canzoni che sono sul sito e che li abbia pubblicati sulle proprie pagine. Genius aveva un metodo piuttosto intelligente per capirlo in quanto la società utilizza diversi stili di apostrofi in tutto il suo testo, e questa formattazione si trova nei testi delle pagine di ricerca di Google. Questo, però, ha comportato un calo del traffico verso il sito.

Il Dipartimento di giustizia sta preparando un'indagine su Google per le sue pratiche anticoncorrenziali mentre Google afferma di utilizzare un altro sito di terze parti per ottenere i testi delle canzoni.

Genius non è l'unica azienda ad avere un problema con Google. Nel 2017, Yelp ha presentato una denuncia al governo nei confronti di Google, sostenendo che il gigante della ricerca aveva fatto scrapping di più di 385.000 foto da Yelp. Nel 2012, la Federal Trade Commission ha rilevato che Google stava analizzando i contenuti di siti come Yelp, TripAdvisor e Amazon, rilevando che quando i concorrenti chiedevano a Google di smettere, la società minacciava di rimuovere i loro elenchi di ricerca.

Quando Google scoraggia le persone a visitare altri siti web, i navigatori perdono un'esperienza Internet più diversificata ma anche il contesto. Se Google cerca di fare scrapping da Wikipedia per visualizzarla nei suoi frammenti di ricerca, ad esempio, significa che non è più necessario andare su Wikipedia per cui nessuno la modificherà più e il contenuto diventerà più povero.

Ad ogni modo il governo statunitense si sta rendendo conto che questo comportamento danneggia diverse altre società e si profila un comportamento anti-concorrenziale.

Per informazioni: www.wikimedia.ch/it/contatti

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-19 12:38:54 | 91.208.130.87