IN FACT
Paolo Bassanini, founder ed executive director di “amc services”.
AGNO
22.06.2021 - 16:270

«Imprenditori, siate creativi con idee forti»

Founder ed executive director di “amc services”, Paolo Bassanini mette la sua esperienza al servizio di Start-up e PMI.

AGNO - Paolo Bassanini, founder ed executive director di “amc services” di Agno, ha maturato in oltre 20 anni di attività internazionale negli Stati Uniti, in Canada, in Messico e in tutta Europa un’esperienza a 360 gradi, tanto da ricoprire la carica di responsabile della comunicazione e investor relation per due società quotate in borsa a Zurigo e Milano.

La sua consulenza di professionista è rivolta soprattutto alle Piccole Medie Imprese e alle Start-up ed è specializzato anche nell’apertura di nuovi mercati a livello internazionale.

La consulenza esterna è sempre più apprezzata. Che genere di servizio offre alla clientela?
«L’idea è quella di portare il mio bagaglio di conoscenze alle piccole aziende e alle Start-up che di per sé non hanno la possibilità di internalizzare oggi delle funzioni di supporto strategico e di comunicazione. Concretamente, mi propongo di operare come manager a diversi livelli per mettere a punto delle strategie in un periodo di tempo limitato, in modo da permettere alle società di crescere in termini di know-how».

Un supporto che è destinato a finire con il successo di questa impostazione.
«Il nostro principio è proprio quello di mettere l’azienda nelle condizioni di raggiungere la sua autonomia. Ma è proprio in questa seconda fase che si instaura una collaborazione solida e vincente, perché le strategie e il rapporto di reciproca fiducia si sono definiti nel momento di mettere in atto il primo percorso, il più delicato e impegnativo».

In una situazione altalenante come quella del dopo lockdown, cosa consiglia ai suoi imprenditori?
«Per prima cosa, avere coraggio delle proprie idee e credere in quello che si fa. È opportuno fare un’analisi interna per capire se i prodotti offerti sono realmente validi e, in certi casi, saper dire di no con un piano di uscita. Spesso risulta vincente anche una strategia di gentlemen agreement, ovvero agevolare gli accordi di vendita per creare una fidelizzazione in un momento delicato ma non per questo nero. La creatività è molto importante».

Dove si situa il Ticino sui mercati internazionali?
«Abbiamo aziende come Helsinn e IBSA che ottengono risultati di rilievo in tutto il mondo, perché hanno capacità e prodotti molto validi. Il potenziale del nostro cantone ha un grande punto di forza che è costituito dalla precisione svizzera con l’inventiva italiana oltre alla qualità di vita. Usiamolo».

Intervista realizzata da Romano Pezzani

Per ricevere l’In Fact ogni giovedì clicca qui

IN FACT
Guarda le 2 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-11-27 13:32:44 | 91.208.130.86