mobile report Segnala alla redazione
GAMES
03.10.2018 - 08:000

"FIFA" contro "PES": ma nel 2019 chi è il vincitore?

Anche quest'anno si rinnova la sfida fra i due assi del pallone giocato col joypad e il titolo di EA è in straforma, basterà per prendere il largo?

 

TOKYO/VANCOUVER - Dopo quella Xbox-Playstation quella fra i due campioni del calcio digitale PES e FIFA è senza dubbio una delle più sentite - e spassose- rivalità del mondo dei videogiochi. Ogni anno gli appassionati del pallone si dividono fra il classicone firmato Konami e la corazzata di Electronic Arts. Spesso e volentieri, fra i due è una gara all'ultimo pallone. E quest'anno, invece? Scopriamolo assieme, confrontando i due titoli punto per punto.

GRAFICA E SONORO

Per quanto riguarda l'aspetto estetico, nelle precedenti iterazioni - anche grazie a un motore più performante - "PES" è sempre stato un paio di passi avanti a "FIFA" per quanto riguarda realismo e animazioni. Quest'anno il titolo di EA ha dimostrato un bel miglioramento, ma secondo noi il titolo Konami resta parecchio più gradevole alla vista (ma per alcuni potrebbero essero bruscolini). Per quanto riguarda la componente audio, invece, non proprio non ce n'è: "FIFA 19" se la porta a casa a man bassa con un commento veramente di livello mentre "PES 2019" si accontenta del solito compitino (che comincia anche a dare un po' fastidio).

PARCO SQUADRE

Quasi inutile scriverlo, qui "FIFA 19" se la porta a casa a man bassa. Partendo dall'uomo di copertina - il neojuventino Cristiano Ronaldo - passando per la miriade di campionati europei ed extraeuropei (sì c'è anche la Super League elvetica e il Lugano), il titolo EA ha semplicemente tutto. Comprese le squadre femminili. Dal canto suo "PES 2019", come sempre, fatica già a partire dalle basi con tutti i giocatori al posto giusto ma con carenze clamorose a livello di club. Sì, Ronaldo c'è ma veste la maglia del Pm Black White. Cose che si possono sistemare con un po' di olio di gomito e voglia di smanettare, ma comunque...

SISTEMA DI GIOCO

Qui è davvero questione di gusti: c'è chi impazzisce per il sistema dinamico e old-school di "PES" e chi per quello più ossuto, squadrato e funzionale di "FIFA": ognuno avrà quindi il suo preferito. Rispetto all'anno scorso abbiamo forse trovato un po' più legnosetto e un filo meno competente con le collisioni il titolo di Konami mentre quello di Ea ci sembra abbia sistemato il comportamento dei difensori. Insomma, palla al centro?

MODALITÀ

Dopo anni di possesso "nemico" il gioco di Ea si è aggiudicato anche la Champions, fiore all'occhiello di "PES" che - a questo giro - per quanto riguarda le modalità di gioco è abbastanza in affanno. Anche considerando che "FIFA 19" ha dalla sua una miriade di frecce, e una che è praticamente un tronco, la mitica modalità "Ultimate" che per molti sarà pure l'unica. Insomma, qui non c'è davvero storia. Due parole sul terzo (e ultimo) capitolo della saga di Alex Hunter e soci ("Il viaggio") che innova in maniera interessante ma non nasconde qualche problemino di ritmo.


Conclusioni? In definitiva ci sembra che quest'anno "FIFA 19" abbia surclassato in maniera netta l'avversario (per quanto generoso). "PES 2019" ci è parso un po' troppo tranquillo (o rassegnato?) malgrado la sua posizione forse anche un filino precaria. Il 2018 sarà ricordato come l'anno dello stacco? Lo scopriremo... nel 2019!

 

"PES 2019" è disponibile per Playstation 4 (versione provata), Xbox One e Pc Windows, lo abbiamo recensito grazie a una copia gentilmente fornita da Koch Media.

"FIFA 19" è disponibile per Playstation 4 (versione provata), Xbox One e Pc Windows, lo abbiamo recensito grazie a una copia gentilmente fornita da Electronic Arts.

ZAF

 

 

Commenti
 
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-10-16 10:29:17 | 91.208.130.87