mobile report Segnala alla redazione
EDILO.CH
30.11.2018 - 07:000

Montagne svizzere? Sì, di rifiuti

In Svizzera vengono prodotti in media 24'000 milioni di tonnellate di rifiuti all’anno. Siamo il secondo maggior produttore pro capite in Europa con circa 730 kg di spazzatura per abitante

 

I dati non sono incoraggianti ma vengono compensati dalla grande attitudine che abbiamo noi svizzeri nei confronti del riciclaggio: il 54%, circa 3'200'000 tonnellate di rifiuti urbani, vengono separati e riciclati.

Per l’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) è necessario trovare un modo per ridurre la produzione dei rifiuti instillando nella popolazione una presa di coscienza del valore dei materiali destinati a essere distrutti; oltre ad un discorso ecosostenibile lo smaltimento dei rifiuti ha un costo elevato: riciclare e riutilizzare i rifiuti porta beneficio all’ambiente e alle casse dello Stato.
Bisogna rieducare i consumatori al riutilizzo e non alla sostituzione immediata.

Come potete constatare dall’immagine, il 65 %, circa 16'000 milioni di tonnellate, dei rifiuti svizzeri provengono dall’edilizia.

Demolire una casa, ricostruire una strada o risanare un ponte produce una grande quantità di scarti edili minerali che rappresentano il più importante flusso di rifiuti in Svizzera.
Si tratta soprattutto di calcestruzzo, sabbia, conglomerati bituminosi e mattoni che per anni sono stati eliminati benché potessero ancora servire all’industria edile che impiega un elevato consumo di risorse.

La Svizzera ha deciso di intervenire per limitare la produzione di rifiuti edili:

  • nel 1994 è entrata in vigore la raccomandazione SIA 430 “Gestione dei rifiuti di cantiere” per una demolizione pianificata e lo smaltimento differenziato.
  • nel 2006 l’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM) ha emanato la “Direttiva per il riciclaggio dei rifiuti edili minerali” con cui ha stabilito i requisiti ecologici per il riciclaggio dei rifiuti edili di origine minerale e ne ha definito la qualità e le possibilità di valorizzazione.
  • nel 2015 viene emanata l’Ordinanza sulla prevenzione e lo smaltimento dei rifiuti (OPSR) che regola la prevenzione e lo smaltimento dei rifiuti.

Continua a leggere l’articolo sul blog di edilo.ch per scoprire vantaggi e svantaggi

Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-13 17:27:52 | 91.208.130.86