AvanTi
ULTIME NOTIZIE AvanTI
FOTO
CINA
18 ore
Svelata la turbina eolica più grande del mondo
È dotata di pale lunghe 118 metri, una potenza di 16 MW e sarà in grado di generare 80.000 MWh di elettricità l’anno.
REGNO UNITO
3 gior
Creato in laboratorio il primo batterio inattaccabile dai virus
Il batterio sintetico blocca l’infezione all’origine e potrebbe essere usato per creare farmaci ad ampio spettro.
FOTO
STATI UNITI
5 gior
Il cristallo temporale è realtà
Secondo una recente ricerca il computer quantistico di Google avrebbe creato un “cristallo temporale”
FOTO
STATI UNITI
1 sett
Nüwa City: la futura capitale di Marte
Presentato un ambizioso progetto di una città sostenibile e autosufficiente per 250mila persone sul Pianeta Rosso.
INDIA
1 sett
Ecco le bottiglie di carta che sostituiranno la plastica
Una startup indiana ha sviluppato un innovativo materiale che può essere usato negli imballaggi di prodotti liquidi
STATI UNITI
1 sett
Raccogliere energia wireless sfruttando le reti 5G
Creata un’innovativa carta per la raccolta di microonde che può trasformare i sistemi 5G in reti elettriche senza fili
REGNO UNITO
2 sett
AtmosFUEL, il progetto per trasformare la CO2 in carburante per aviazione sostenibile
L’obbiettivo è quello di studiare la fattibilità di un impianto che produrrà più di 100 milioni di SAF al giorno
STATI UNITI
2 sett
Mindwriting, il software che trasforma i pensieri in testo
Il programma potrebbe offrire nuove possibilità di comunicazione alle persone che hanno perso l’uso delle braccia
STATI UNITI
2 sett
La fusione nucleare è sempre più vicina
Durante un esperimento è stata innescata una reazione che ha prodotto il 70% dell’energia usata per avviare il processo
MARTE
29.10.2020 - 08:000

La prima Starship su Marte entro il 2024

Elon Musk vuole inviare su Marte la sua navicella senza equipaggio e costruire il primo avamposto umano permanente

I piani spaziali della NASA prevedono di riportare l’uomo sulla Luna con le missioni Artemis nel 2024. Nello stesso anno l’uomo potrebbe far atterrare una navicella spaziale anche su Marte.
Almeno questo è quanto ha dichiarato alcuni giorni fa, alla Convention Internazionale della Mars Society, il visionario e milionario Elon Musk, CEO della società SpaceX. Le sue intenzioni, infatti, sono appunto di inviare su Marte la navicella Starship senza equipaggio entro il 2024.
«Penso che abbiamo la possibilità di farlo entro la seconda finestra di trasferimento su Marte», ha affermato Musk in una conversazione con il fondatore della Mars Society, Robert Zubrin. La finestra in questione è un’opportunità di lancio che si presenta ogni 26 mesi per le missioni sul Pianeta Rosso. Gli Stati Uniti, la Cina e gli Emirati Arabi hanno tutti approfittato della precedente finestra di trasferimento quest’estate, inviando lander, rover e orbiter su Marte. La prima utile invece sarà nel 2022.
L’obbiettivo è ovviamente ambizioso, anche perché non si tratta di spedire un piccolo rover o un lander, bensì una navicella di diversi metri di grandezza. La missione verso Marte vedrà infatti l’utilizzo della nuova Starship, sicuramente una combinazione dei due veicoli riutilizzabili in fase di sviluppo presso la struttura di Boca Chica nel Texas meridionale. Quando la Starship definitiva sarà operativa potrà trasportare fino a 20 tonnellate di carico in orbita di trasferimento geostazionaria e fino a 100 tonnellate in orbita bassa. Inoltre, il lanciatore che servirà per arrivare fino a Marte, “SuperHeavy”, è ancora in fase di costruzione e i test avverranno soltanto nei prossimi mesi.
Musk ha anche intenzione di iniziare la costruzione di un avamposto umano permanente sul Pianeta Rosso. In effetti, ha da tempo affermato che gli esseri umani hanno bisogno di stabilire una presenza permanente e autosufficiente su Marte per garantire “la continuità della coscienza”, nel caso in cui il pianeta Terra diventasse inabitabile a causa di una guerra nucleare o a causa della caduta di un asteroide. Tuttavia, il principale obbiettivo della SpaceX è quello di trasportare merci da e per Marte, facilitando lo sviluppo della base che altri, privati e non, realizzeranno.
«La mia speranza personale è che vedremo Starship nella stratosfera prima della fine di quest’anno, e se Elon ha ragione, raggiungere l’orbita l’anno prossimo o l’anno successivo», ha dichiarato Zubrin. «Questo cambierà le menti delle persone su ciò che è possibile. E poi avremo la NASA e altri imprenditori che cercheranno di finanziare i pezzi rimanenti del puzzle».
Quest’anno SpaceX ha effettuato due voli di prova dei prototipi di astronave, chiamati SN5 e SN6, che hanno raggiunto un’altitudine di 150 metri. Attualmente la compagnia sta preparando un altro prototipo di astronave, chiamato SN8, per un volo di prova di 15-20 chilometri che potrebbe avvenire già nei prossimi mesi. Ma la strada per Marte è ovviamente ancora lunga.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-21 02:45:11 | 91.208.130.85