AvanTi
ULTIME NOTIZIE AvanTI
VIDEO
ISRAELE
2 gior
La prima fabbrica al mondo di carne coltivata in laboratorio
La start-up israeliana Future Meat ha aperto un impianto in grado di produrre 500 kg di carne coltivata al giorno.
LUGANO
4 gior
Camillo Vismara SA aderisce al progetto sostenibiliTi in qualità di Heroes League Partner
L’azienda di Cadro sceglie di farsi promotrice di un cambio di passo dettato dall’amore per la propria terra
SVIZZERA
6 gior
I corsi della School of Disruption: l’e-learning per i lavori del futuro
L’iniziativa del SIDI consente di acquisire le competenze utili per cogliere nuove opportunità di lavoro e di business.
STATI UNITI
1 sett
Oggetti stampati in 3D che percepiscono l’interazione con l’utente
I ricercatori hanno integrato le capacità di rilevamento in metamateriali per creare dispositivi di input interattivi
ITALIA
1 sett
E se la realtà fosse un gioco di specchi quantistici?
Una nuova teoria del fisico italiano Rovelli suggerisce che la realtà potrebbe essere un gioco di specchi quantistici
MONDO
1 sett
Celle solari trasparenti che durano 30 anni
Dotate di una buona efficienza si potranno integrare in vetrate e infissi per trasformare le case in centrali elettriche
FOTO
STATI UNITI
2 sett
Una mano robotica gonfiabile con senso tattile
Creata una protesi che offre agli amputati un controllo tattile in tempo reale e consente una vasta gamma di attività.
STATI UNITI
2 sett
Google ha utilizzato l’Intelligenza Artificiale per disegnare i suoi chip
L’AI di Google ha auto-progettato i suoi chip impiegando solo 6 ore invece di mesi di lavoro da parte degli ingegneri.
FOTO
ISLANDA
2 sett
Entrato in funzione Orca, il più grande impianto al mondo per la cattura della CO2
Realizzato in Islanda, potrà assorbire circa 4.000 tonnellate di CO2 ogni anno, pari alle emissioni di 870 auto.
MARTE
29.10.2020 - 08:000

La prima Starship su Marte entro il 2024

Elon Musk vuole inviare su Marte la sua navicella senza equipaggio e costruire il primo avamposto umano permanente

I piani spaziali della NASA prevedono di riportare l’uomo sulla Luna con le missioni Artemis nel 2024. Nello stesso anno l’uomo potrebbe far atterrare una navicella spaziale anche su Marte.
Almeno questo è quanto ha dichiarato alcuni giorni fa, alla Convention Internazionale della Mars Society, il visionario e milionario Elon Musk, CEO della società SpaceX. Le sue intenzioni, infatti, sono appunto di inviare su Marte la navicella Starship senza equipaggio entro il 2024.
«Penso che abbiamo la possibilità di farlo entro la seconda finestra di trasferimento su Marte», ha affermato Musk in una conversazione con il fondatore della Mars Society, Robert Zubrin. La finestra in questione è un’opportunità di lancio che si presenta ogni 26 mesi per le missioni sul Pianeta Rosso. Gli Stati Uniti, la Cina e gli Emirati Arabi hanno tutti approfittato della precedente finestra di trasferimento quest’estate, inviando lander, rover e orbiter su Marte. La prima utile invece sarà nel 2022.
L’obbiettivo è ovviamente ambizioso, anche perché non si tratta di spedire un piccolo rover o un lander, bensì una navicella di diversi metri di grandezza. La missione verso Marte vedrà infatti l’utilizzo della nuova Starship, sicuramente una combinazione dei due veicoli riutilizzabili in fase di sviluppo presso la struttura di Boca Chica nel Texas meridionale. Quando la Starship definitiva sarà operativa potrà trasportare fino a 20 tonnellate di carico in orbita di trasferimento geostazionaria e fino a 100 tonnellate in orbita bassa. Inoltre, il lanciatore che servirà per arrivare fino a Marte, “SuperHeavy”, è ancora in fase di costruzione e i test avverranno soltanto nei prossimi mesi.
Musk ha anche intenzione di iniziare la costruzione di un avamposto umano permanente sul Pianeta Rosso. In effetti, ha da tempo affermato che gli esseri umani hanno bisogno di stabilire una presenza permanente e autosufficiente su Marte per garantire “la continuità della coscienza”, nel caso in cui il pianeta Terra diventasse inabitabile a causa di una guerra nucleare o a causa della caduta di un asteroide. Tuttavia, il principale obbiettivo della SpaceX è quello di trasportare merci da e per Marte, facilitando lo sviluppo della base che altri, privati e non, realizzeranno.
«La mia speranza personale è che vedremo Starship nella stratosfera prima della fine di quest’anno, e se Elon ha ragione, raggiungere l’orbita l’anno prossimo o l’anno successivo», ha dichiarato Zubrin. «Questo cambierà le menti delle persone su ciò che è possibile. E poi avremo la NASA e altri imprenditori che cercheranno di finanziare i pezzi rimanenti del puzzle».
Quest’anno SpaceX ha effettuato due voli di prova dei prototipi di astronave, chiamati SN5 e SN6, che hanno raggiunto un’altitudine di 150 metri. Attualmente la compagnia sta preparando un altro prototipo di astronave, chiamato SN8, per un volo di prova di 15-20 chilometri che potrebbe avvenire già nei prossimi mesi. Ma la strada per Marte è ovviamente ancora lunga.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-17 15:39:37 | 91.208.130.86