AvanTi
ULTIME NOTIZIE AvanTI
VIDEO
STATI UNITI
1 gior
L’Intelligenza Artificiale scopre un potente antibiotico contro i superbatteri
I ricercatori del MIT grazie all’AI individuano un farmaco capace di uccidere anche i batteri antibiotico-resistenti
STATI UNITI
3 gior
La NASA finanzia un progetto per costruire un gigantesco radiotelescopio sulla Luna
Il progetto prevede di trasformare un cratere sul lato oscuro della Luna nel più grande radiotelescopio mai realizzato
AvanTi
5 gior
Il nuovo generatore di testi di OpenAI ora scrive meglio di un essere umano
GPT-3 è la nuova Intelligenza Artificiale in grado di creare in autonomia testi perfetti
MONDO
1 sett
Quanto tempo rimane ancora alla civiltà prima che si giunga al collasso?
Secondo alcuni fisici teorici al 90% il crollo della civiltà umana avverrà entro pochi decenni
CINA
1 sett
Produrre energia elettrica dalle gocce di pioggia
Un team di ricercatori dell’Università di Hong Kong è riuscito a generare 140 V da ogni singola goccia d’acqua
STATI UNITI
1 sett
Guanti Hi-Tech traducono il linguaggio dei segni in lingua parlata
I sensori convertono i movimenti della mano in segnali elettrici che un algoritmo e uno smartphone traducono in parlato
STATI UNITI
1 sett
Il teletrasporto quantistico potrebbe essere presto realtà
Un team di scienziati sta costruendo un teletrasporto quantistico basato su due buchi neri
STATI UNITI
2 sett
Verso il computing del futuro basato sull’interazione “intelligente” tra luce e materia
Alcuni ricercatori stanno sviluppando un materiale che potrebbe portare a sistemi di calcolo senza circuiti e silicio
STATI UNITI
18.05.2020 - 06:300

Una struttura metallica che respinge l’acqua renderà le navi del futuro inaffondabili

Un team di ricercatori ha sviluppato la struttura metallica superidrofobica che potrebbe rivoluzionare il settore navale

Un gruppo di scienziati dell’Università americana di Rochester (New York) ha realizzato un nuovo tipo di struttura metallica talmente idrorepellente da risultare inaffondabile. Questa innovativa tecnologia potrebbe rivoluzionare il settore navale in quanto si potrebbero realizzare delle navi inaffondabili anche in presenza di fori o danni negli scafi.

Chunlei Guo, docente di fisica e ottica, ha spiegato sulla rivista scientifica ACS Applied Materials and Interfaces che questa scoperta si fonda su una tecnica di incisione laser a dimensione micrometrica e nanometrica, cioè frazioni di micron, che applicata su superfici metalliche permette di creare complessi motivi geometrici capaci di intrappolare l’aria. In questo modo si ottengono superfici superidrofobiche o idrorepellenti, poiché è come se un corpo immerso producesse una spinta superiore rispetto al normale.

L’idea alla base di questa struttura è ispirata agli stratagemmi adottati in natura da alcuni tipi di ragni e formiche che riescono a sopravvivere lunghi periodi sia sopra che sotto la superficie dell’acqua. Il ragno palombaro (Argyroneta aquatica), ad esempio, crea una tela subacquea a forma di campana che riempie con piccole quantità d’aria trasportate dalla superficie tramite i peli super-idrofobici del suo addome. Questa campana, una volta riempita d’aria, consente un agevole galleggiamento, anche se perforata. Come ha infatti affermato Guo, “l’interpretazione chiave è che le superfici superidrofobiche (SH) sfaccettate possono intrappolare un grande volume d’aria, il che indica la possibilità di utilizzare le superfici SH per creare dispositivi galleggianti”.

Il prototipo sviluppato è formato da due piastrine parallele in alluminio, con superfici abrase rivolte verso l’interno, poste tra loro alla giusta distanza per contenere la quantità d’aria necessaria per far galleggiare l’intera struttura. Le superfici superidrofobiche non permettono all’acqua di entrare nel compartimento anche quando la struttura viene immersa totalmente. A distanza di mesi le strutture hanno mantenuto la capacità di galleggiare, anche se è stata rilevata una lieve riduzione delle proprietà idrofobiche.

Secondo Guo, il processo di incisione è stato effettuato sull’alluminio ma potrebbero essere adoperati anche altri materiali. Inoltre, all’inizio ci voleva un’ora per incidere un’area di una superficie di un pollice per pollice, mentre oggi con laser sette volte più potenti si avanza più velocemente. Ma ovviamente serviranno ulteriori sperimentazioni prima che si giunga ad un’applicazione industriale di questa tecnologia. Ad ogni modo, il progetto ha ricevuto finanziamenti dalla Bill & Melinda Gates Foundation, dall’US Army Research Office e dalla National Science Foundation.

AvanTi
Guarda le 3 immagini

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-13 07:55:57 | 91.208.130.86