Segnala alla redazione
ULTIME NOTIZIE AvanTI
VIDEO
STATI UNITI
6 gior
Un guanto elettronico riesce a far provare ai portatori di protesi sensazioni simili a quelle umane
I ricercatori della Purdue University hanno creato un guanto elettronico da applicare sulle protesi della mano che consente di far percepire a chi lo indossa temperatura,pressione e altre informazioni
VIDEO
STATI UNITI
1 sett
Gli scienziati creano ologrammi che si possono vedere, toccare e addirittura sentire
Attraverso la tecnica della levitazione acustica, un sistema interattivo produce immagini sospese nello spazio proiettando i colori su piccole sferette che fluttuano nello spazio ad alta velocità
VIDEO
STATI UNITI
1 sett
Orion, l’impianto neurale che riesce a ridare una vista parziale ai non vedenti
Una sperimentazione medica ha permesso a sei pazienti di riacquistare parzialmente la vista grazie a Orion, un dispositivo che trasmette le immagini da una videocamera direttamente al cervello
STATI UNITI
2 sett
Atlas: il robot umanoide che adesso è in grado di eseguire agili movimenti da ginnasta e da parkour
Il nuovo modello di Atlas, il robot punta di diamante della Boston Dynamics, è capace di usare tutte le parti del suo corpo in maniera più armoniosa, facendo salti, capriole e correndo come un’atleta
SVIZZERA
2 sett
Paraplegici tornano a camminare grazie alla neurotecnologia che ricollega il cervello alle gambe
Alcuni ricercatori svizzeri hanno sviluppato una tecnica rivoluzionaria di stimolazione elettrica che permette alle persone che hanno subito una lesione del midollo spinale di tornare a camminare
BELGIO
2 sett
Industrie 2.0 grazie a robot intelligenti che collaborano e risolvono eventi imprevisti
Si chiama Thomas ed è il progetto finanziato dall’UE per sviluppare un nuovo modello di officine industriali con robot capaci di percepire l’ambiente circostante, collaborare tra loro e con le persone
AVANTI
05.08.2019 - 06:000

È in funzione il più grande impianto singolo di energia solare al mondo

Gli Emirati Arabi mettono in funzione Noor Abu Dhabi, il più grande progetto di pannelli solari al mondo che venderà elettricità a poco più di 2 centesimi per chilowattora

Dimentichiamoci di associare gli Emirati Arabi come ad uno dei paesi più ricchi al mondo grazie allo sfruttamento di risorse petrolifere, perché proprio in questa nazione è stato stabilito un record mondiale in merito alla produzione di energie alternative. Si tratta di un progetto volto appunto a diminuire la dipendenza da combustibili fossili.

La società Emirate Water and Electricity Company (EWEC) ha infatti dato vita a Noor Abu Dhabi, il più grande progetto al mondo riguardante l’impiego di pannelli solari. L’impianto, costato 870 milioni di dollari, può erogare fino a 1.18 gigawatt di potenza massima. Con i suoi 3.2 milioni di pannelli è entrato ufficialmente in funzione ai primi di luglio di quest’anno. Può soddisfare il fabbisogno energetico di 90mila persone, con un risparmio in termini di emissioni di un milione di tonnellate di anidride carbonica, cioè l’equivalente di 200 mila automobili su strada.

Per raggiungere questo traguardo in tempo, quasi 3000 persone hanno lavorato sul posto durante la costruzione dell’impianto. Il progetto è frutto dell’impegno di un consorzio di società che comprende la Abu Dhabi Power Corporation, la Japan’s Marubeni Corp e il produttore cinese di energia solare Jinko Solar.

Il Noor Abu Dhabi detiene un altro primato oltre a quello relativo alle dimensioni, perché ha battuto un altro record al momento della presentazione dell'offerta, quando il progetto ha attratto la tariffa energetica più competitiva al mondo di 8,888 fils/kWh, circa 2,4 centesimi per kWh.

«Noor Abu Dhabi genererà energia rinnovabile e ci consentirà di migliorare l'uso delle nostre risorse naturali», ha dichiarato Othman Jumaa Al Ali, CEO di EWEC, secondo il rapporto di Forbes. «Il fatto che un progetto di tale portata sia stato completato con successo nei tempi e nel budget evidenzia il nostro impegno a garantire energia sostenibile per il futuro ed è una vera testimonianza delle capacità di consegna degli Emirati per la realizzazione di progetti energetici di livello mondiale».

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-14 05:45:29 | 91.208.130.89