ULTIME NOTIZIE AvanTI
CANADA
17 ore
La possibilità del viaggio nel tempo senza paradossi
Un nuovo studio ipotizza la possibilità di viaggiare nel passato senza paradossi grazie agli universi paralleli
REGNO UNITO
3 gior
WideSee, la tecnologia wireless per droni per le operazioni di emergenza
Una nuova tecnologia permette di scandagliare gli edifici dall’esterno per rilevare la presenza di persone intrappolate
STATI UNITI
6 gior
Una nuova Intelligenza Artificiale in grado di decodificare l’attività del cervello
Negli Usa si testa un algoritmo che traduce le onde cerebrali in frasi compiute con una precisione del 97 per cento
VIDEO
ZURIGO
1 sett
Il DNA delle cose, ovvero oggetti al cui interno vi sono le istruzioni per realizzarli
Stampato un coniglio in 3D in cui sono inseriti sotto forma di molecole di DNA i dati per creare conigli identici
VIDEO
STATI UNITI
1 sett
Una struttura metallica che respinge l’acqua renderà le navi del futuro inaffondabili
Un team di ricercatori ha sviluppato la struttura metallica superidrofobica che potrebbe rivoluzionare il settore navale
MONDO
1 sett
Per la ripresa economica bisognerebbe puntare sull’idrogeno verde?
Molti esperti e imprenditori stanno premendo affinché si investa sull’idrogeno verde per il periodo post-Covid 19
ZURIGO
1 sett
Il primo cervello “ibrido” connesso tramite internet
Un team di scienziati ha fatto comunicare via internet una rete neuronale formata da elementi biologici e artificiali
STATI UNITI
2 sett
La NASA svela il suo Space Launch System, il razzo più potente mai costruito
Dopo anni di ritardi la NASA ha finalmente mostrato il razzo che riporterà gli astronauti sulla Luna entro il 2024
ITALIA
24.08.2017 - 14:160
Aggiornamento : 18:53

Arriva la super ragnatela al grafene

Alcuni ricercatori dell’Università di Trento sono riusciti a produrre una super ragnatela più resistente dell’acciaio e più tenace del kevlar

TRENTO - Quando ho parlato della notizia con il mio amico fanatico e irriducibile ammiratore dell’Uomo Ragno mi ha risposto: «Te l’avevo detto che era possibile!». Ebbene sì: è successo in un laboratorio dell’Università di Trento che ha condotto un esperimento insieme ai colleghi del Graphene Center di Cambridge. Un gruppo di ragni è stato nutrito con un mix di grafene e nanotubi di carbonio e il risultato sembra sbalorditivo: un filamento ancora più resistente (tre volte in più) dell’acciaio e più tenace del kevlar. Già tutti conosciamo le qualità della normale tela di ragno. Rispetto alle ragnatele presenti in natura, quelle tessute dai ragni sottoposti all’esperimento hanno alcune particolarità inedite come, ad esempio, la possibilità di reggere pesi, di allungarsi e sottostare a stress senza spezzarsi.


L’esperimento - I ricercatori hanno nebulizzato nelle gabbie di 21 ragni di specie diverse dell’acqua addizionata a grafene e nanotubi in carbonio. Questi due materiali sono formati da atomi di carbonio assemblati l’uno accanto all’altro. Nel primo appaiono come un foglio sottilissimo, dallo spessore di un singolo atomo, nell’altro (i nanotubi) il carbonio è arrotolato a formare un minuscolo filamento. Dopo aver bevuto il mix, gli aracnidi hanno incominciato a produrre la super ragnatela. I risultati dell’esperimento hanno avuto una portata tale da essere pubblicati sulla rivista 2d Materials. Tutto questo senza modifiche dirette del dna degli esemplari o altre tecniche complesse e difficili (che tra l’altro in passato non hanno mai portato risultati concreti in questo campo).

Certo non mancano i problemi. Infatti, i ragni non tollerano la vita in cattività e se costretti a convivere si danno al cannibalismo. Non solo, il 29% dei soggetti è morto prima di iniziare a produrre la seta e un altro 24% non è vissuto più di 12 giorni. Tuttavia i sopravvissuti hanno tessuto super-tele dal diamentro che andava dai cinque ai dieci micrometri (milionesimi di metro). Il responsabile dell’esperimento, Nicola Pugno, ha affermato che se il diametro del filamento arrivasse a un millimetro, la ragnatela sarebbe in grado di bloccare un elicottero.


Sinergia con la natura - Non è la prima volta che la scienza cerca di sfruttare e potenziare elementi e caratteristiche del mondo animale. Giusto per citarne uno, ricordiamo diversi studi condotti per sintetizzare la capacità dei gechi di arrampicarsi sui muri. Anche nel caso della super ragnatela al grafene le possibili applicazioni sono innumerevoli: logistica, medicina, edilizia, ingenieria e chi più ne ha più ne metta.


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-05-29 01:39:47 | 91.208.130.89