mobile report Segnala alla redazione
Amico Animale
05.08.2018 - 13:000

L’obesità nei gatti

Un problema comune, che dipende esclusivamente dai padroni

 

L’obesità è un grave problema di salute per la civiltà occidentale, ma non riguarda solo gli uomini. Anche i gatti sono soggetti a questo disturbo nutrizionale, il più diffuso anche tra gli animali domestici secondo gli esperti. Perché un gatto possa essere ritenuto sovrappeso, deve superare del 15% il suo peso ideale: se ciò accade, naturalmente non potete che incolpare voi stessi. L’obesità dei gatti non esiste in natura, ma è una conseguenza dello squilibrio tra l’apporto calorico giornaliero e il fabbisogno nutrizionale, causato dall’errata alimentazione fornita dal proprietario del micio.

Come per le dipendenze o le patologie che affliggono gli uomini, anche qui riconoscere l’esistenza di un problema è il primo passo per risolverlo. Bilanciare i pasti, dunque, è assolutamente necessario, così come dedicare al micio dei momenti di gioco o comunque di moto nell’arco della giornata.

Inoltre, non dimenticate di conteggiare nel computo delle calorie giornaliere anche le crocchette o gli alimenti dati di tanto in tanto come premio per qualche comportamento corretto: gli snack fuori dai pasti possono rappresentare una delle vie più semplici verso l’obesità.  

Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2018-12-10 06:21:31 | 91.208.130.87