SEGNALACI mobile report
focus
LA RAZZA
26.01.2018 - 11:000
Aggiornamento 29.01.2018 - 11:51

Il Dogo di Bordeaux

Un colosso dallo sguardo tenero

 

È un colosso dal cuore dolce e dallo sguardo tenero, ma guai a farlo arrabbiare. Parliamo del Dogo di Bordeaux, razza la cui origine non è ancora molto chiara. Nella Francia dell’800 veniva utilizzato come cane da combattimento, ma il riferimento nel nome alla città francese si deve a un altro particolare uso: a Bordeaux il Dogo veniva usato dai macellai per trasportare pesanti carretti con i quarti di carne dal mattatoio al negozio.

Il Dogo era stato scelto per questo lavoro proprio a causa della sua straordinaria forza, una delle caratteristiche primarie della razza, insieme all’aggressività: quest’ultima nel corso dei secoli è stata mitigata attraverso un’accurata selezione, fino a rendere il Dogo di Bordeaux un cane equilibrato e molto dolce con i componenti della famiglia. È animale affettuoso con il suo padrone e con i bambini, ma al tempo stesso coraggioso e fiero: doti, queste, che lo rendono tutt’oggi uno straordinario cane da guardia.

Un compito che il Dogo di Bordeaux assolve alla perfezione anche grazie alla sua taglia: parliamo di un cane il cui peso si aggira sui 50 kg e con un’altezza al garrese che può arrivare ai 68 cm. Un vero bestione, dunque, dall’animo gentile, a patto che non si minacci il suo padrone o un membro del suo branco. 

 

Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES

Ultimo aggiornamento: 2018-06-23 02:35:24 | 91.208.130.87