AlimenTIamoci correttamenteFibromialgia: perché si manifesta?

16.01.23 - 08:00
La fibromialgia è una malattia cronica che si manifesta attraverso un dolore diffuso in tutto il corpo.
FN Project
Fibromialgia: perché si manifesta?
La fibromialgia è una malattia cronica che si manifesta attraverso un dolore diffuso in tutto il corpo.

In particolare porta ad avere una rigidità muscolare, dei disturbi del sonno, una stanchezza cronica e l’umore sotto i piedi.

La fibromialgia purtroppo è una malattia che compromette lo svolgimento di molte attività quotidiane e influisce negativamente sulla qualità della vita.

Questa patologia si manifesta generalmente in età compresa tra i 25 e i 55 anni e colpisce soprattutto le donne.

FN Project

Quali sono i sintomi della fibromialgia?

I sintomi della fibromialgia sono molti e spesso sono diversi per intensità da persona a persona e sono:

    • Un dolore acuto e profondo in una zona più o meno estesa del corpo, che varia d’intensità in base alle condizioni climatiche, all’umidità e allo stress;
    • Una stanchezza cronica di prima mattina;
    • Una qualità del sonno pessima, con difficoltà ad addormentarsi e frequenti risvegli notturni;
    • Un mal di testa;
    • Un disturbo della sensibilità, sia visivo con difficoltà di messa a fuoco di un oggetto, sia tattile con frequenti formicolii, sia auditivo con ronzii, fischi e vibrazioni nelle orecchie;
    • Una difficoltà di concentrazione;
    • Una rigidità muscolare estesa;
    • Un disturbo gastrointestinale, come il colon irritabile, la stitichezza, la diarrea, il gonfiore addominale, il meteorismo e il reflusso gastroesofageo;
    • Un dolore mestruale nelle donne;
    • La depressione;
    • La sensazione di vertigini;
    • La tachicardia;
    • I crampi agli arti inferiori.

 

Abbiamo ideato il metodo IMMUNE SYSTEM DIET. Il metodo permette di dimagrire, alleviare problematiche gastrointestinali e ripristinare corretti valori ematici tramite la scelta degli alimenti corretti al proprio sistema immunitario. Puoi contattarci al numero 0763602900 (anche su whatsapp) oppure inviare una mail a info@fnproject.ch.

Abbiamo scritto un eBook che spiega in maniera approfondita il metodo dando suggerimenti utili su come impostare la propria alimentazione. È possibile scaricarlo gratuitamente cliccando QUI.

FN Project

Quali sono le cause della fibromialgia?

Le cause della fibromialgia sono tuttora sconosciute. Tuttavia ci sono alcuni fattori che possono incidere sulla manifestazione della malattia e possono essere di natura: genetica, biochimica, ambientale, psicologica e nutrizionale.

Spesso i primi segnali si manifestano dopo un periodo in cui si è tenuta un’alimentazione sbilanciata, oppure si è stati sottoposti ad un intervento chirurgico, oppure ad un trauma fisico, oppure ad un infezione o ad un forte stress psicologico.

Ci sono invece altri fattori che possono andare a peggiorare i sintomi e sono: la mancanza di sonno, lo stress, i cambiamenti meteorologici e per le donne il periodo pre-mestruale.

FN Project

Come si diagnostica la fibromialgia?

La fibromialgia è una malattia difficile da diagnosticare in quanto i sintomi sono comuni a molte altre malattie. Solo una chiara manifestazione di più sintomi ed un’esclusione di altre malattie può portare ad una diagnosi di fibromialgia.

Il medico dopo aver effettuato un’anamnesi del paziente, effettua delle pressioni su dei punti specifici del corpo, chiamati trigger/tender point, che generalmente causano del dolore fisico.

Questi trigger point sono localizzati:

    • Alla base del cranio;
    • Alla base posteriore del collo;
    • Nella parte posteriore della spalla;
    • Tra la clavicola e la colonna vertebrale;
    • In alcuni punti della cassa toracica;
    • Nell’avambraccio;
    • Nella parte alta dell’anca;
    • Nella parte alta dei glutei;
    • Nel ginocchio

Come guarire dalla fibromialgia?

La fibromialgia è influenzata da molti fattori che abbiamo visto prima, quindi anche per il trattamento di questa patologia è richiesto l’intervento di più specialisti come lo psicologo, il reumatologo, il neurologo e il nutrizionista.

In alcuni casi il medico può prescrivere farmaci antidolorifici, antinfiammatori, antidepressivi, antiepilettici o rilassanti.

Per ridurre l’irrigidimento muscolare, solitamente vengono consigliati degli esercizi fisici di stiramento muscolare da eseguire con una certa frequenza.

L’alimentazione anche in questo caso, ricopre un ruolo molto importante, in quanto un corpo infiammato può portare ad un peggioramento dei sintomi repentino.

In particolare consigliamo di ridurre l’assunzione di zuccheri ed effettuare dell’attività fisica seppur leggera ma frequente.

 

CONTATTI

Tel: 0763602900 (anche su whatsapp)

Per prenotare un primo appuntamento gratuito con il nostro nutrizionista cliccare QUI

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE