Immobili
Veicoli

AlimenTIamoci correttamenteIntolleranze e allergie alimentari

14.11.22 - 08:00
Spesso le allergie e le intolleranze alimentari vengono scambiate sebbene siamo molto differenti
FN Project
Intolleranze e allergie alimentari
Spesso le allergie e le intolleranze alimentari vengono scambiate sebbene siamo molto differenti

Le allergie infatti, sono dovute ad una reazione esagerata del sistema immunitario nei confronti di un antigene, mentre le intolleranze, sono dovute a una reazione anomala dell'organismo a una sostanza estranea, ma senza che ci sia l'intervento del sistema immunitario.

FN Project

 Cos’è l’allergia
L'allergia è una reazione del sistema immunitario ad un antigene presente in uno specifico alimento. Gli allergeni presenti in un alimento provocano una risposta immunitaria da parte degli anticorpi. L’allergia, ad uno o più alimenti, può portare conseguenze molto dannose per l’organismo.
La reazione allergica si può manifestare subito dopo l’assunzione di un alimento allergizzante, ma anche dopo la cottura e la digestione di questo stesso alimento. Alimenti come la frutta e la verdura, possono causare delle reazioni allergiche solo se consumati a crudo, in quanto la cottura va a distruggere le proteine, e quindi gli allergeni, responsabili della reazione.

 Cos’è l’intolleranza
L’intolleranza, ad uno o più alimenti, non causa nessuna risposta da parte del sistema immunitario.
A differenza dell’allergia, l’intolleranza si manifesta dopo l’assunzione di una dose elevata di un alimento dando luogo a delle difficoltà digestive.

 

Abbiamo ideato il metodo IMMUNE SYSTEM DIET. Il metodo permette di dimagrire, alleviare problematiche gastrointestinali e ripristinare corretti valori ematici tramite la scelta degli alimenti corretti al proprio sistema immunitario. Puoi contattarci al numero 0763602900 (anche su whatsapp) oppure inviare una mail a info@fnproject.ch.

Abbiamo scritto un eBook che spiega in maniera approfondita il metodo dando suggerimenti utili su come impostare la propria alimentazione. È possibile scaricarlo gratuitamente cliccando QUI.

FN Project

 Quali sono le differenze?

La principale differenza tra allergia e intolleranza è, come abbiamo appena visto, che nel primo caso si ha un intervento da parte degli anticorpi, classificati in IgE-mediate ed IgE-non mediate, mentre nel secondo caso non vi è alcun intervento del sistema immunitario e possiamo classificarle in intolleranze enzimatiche e intolleranze farmacologiche.

L’intolleranza enzimatica è caratterizzata dall’assenza o carenza, di un enzima digestivo. Tra queste intolleranze, troviamo ad esempio l’intolleranza al lattosio, che è lo zucchero contenuto nel latte vaccino. L’individuo ha una carenza dell’enzima lattasi, responsabile della scissione del lattosio in due zuccheri più semplici, ossia il galattosio e il glucosio.
L’intolleranza farmacologica invece è caratterizzata da una sensibilità maggiore nei confronti di alcune sostanze contenute in un alimento.
L’intolleranza farmacologica, ad esempio, si può verificare con l’assunzione alimenti come i peperoncini, che grazie alla capsaicina possono manifestare delle reazioni spiacevoli.

Molte volte i sintomi delle allergie e delle intolleranze sono i medesimi. Infatti in entrambi i casi si possono manifestare: dolori addominali, diarrea, nausea, gonfiore allo stomaco, prurito e arrossamento cutaneo.
In caso di allergia l’entità di questi sintomi è più grave, infatti alcune manifestazioni allergiche possono sfociare in problemi respiratori e cardiaci e portare allo shock anafilattico.

Le “pseudo-allergie” sono delle intolleranze che vengono confuse per allergie in quanto presentano gli stessi elementi delle allergie.

Un esempio sono gli alimenti ricchi d’istamina come il cioccolato, il pomodoro, i crostacei, la frutta secca, il pesce in scatola ecc. che vengono definiti istamino-liberatori.

FN Project

 Quali sono i rimedi
Se si è allergici ad uno specifico alimento l’unico rimedio è l’eliminazione totale di quell’alimento dalla propria alimentazione. L’allergia, a differenza dell’intolleranza, non si risolverà con l’astensione di quell’alimento, per un periodo di tempo limitato, ma bisognerà eliminarlo per sempre.

Se si è intolleranti ad un alimento si potrà continuare ad assumere quel dato alimento, ma a piccole dosi oppure si potrà fare un breve periodo di astensione totale in modo da ricreare il patrimonio enzimatico necessario alla digestione dell'alimento.

 Quali sono gli allergeni

Secondo la normativa europea sono stati riconosciuti 14 allergeni e sono:

    • Il glutine contenuto nei cereali come grano, orzo, segale, avena, farro e kamut
    • I crostacei
    • Le uova
    • Il pesce
    • Le arachidi
    • La soia
    • Il latte e i derivati del latte
    • La frutta secca
    • Il sedano
    • La senape
    • Il sesamo
    • L’anidride solforosa e i solfiti in concentrazione superiore a 10 mg/l
    • I lupini
    • I molluschi

 

CONTATTI

Tel: 0763602900 (anche su whatsapp)

Per prenotare un primo appuntamento gratuito con il nostro nutrizionista cliccare QUI

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE