Keystone
ZURIGO
24.03.2017 - 08:010

Perdita maggiore del previsto per Credit Suisse

La seconda banca svizzera ha chiuso il 2016 con un deficit di 2,71 miliardi di franchi

ZURIGO - Credit Suisse (CS) ha registrato lo scorso anno una perdita più grande del previsto. La seconda banca svizzera ha infatti chiuso il 2016 con un deficit di 2,71 miliardi di franchi.

In febbraio aveva annunciato una perdita di 2,44 miliardi. La causa del peggioramento del risultato è stato un addebito supplementare di 272 milioni, dovuto al rialzo degli accantonamenti a 300 milioni, indica CS oggi in occasione della pubblicazione del suo rapporto annuale 2016.

Questo importo sarà utilizzato per pagare la penalità finanziaria inflitta dalle autorità americane nella vicenda dei crediti ipotecari residenziali (RMBS) negli Stati Uniti.

Nel 2015 Credit Suisse aveva accusato una perdita di 2,944 miliardi di franchi.

Stipendio - Il CEO di Credit Suisse Tidjane Thiam ha ricevuto l'anno scorso 11,9 milioni di franchi di salario, si legge nel rapporto annuale 2016 pubblicato oggi. L'anno prima il franco-ivoriano aveva incassato 18,9 milioni.

Una parte del compenso del 2015 era tuttavia rappresentata da pagamenti di compensazione per mancati bonus da parte del suo ex datore di lavoro Prudential.


 
 

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-08 17:38:12 | 91.208.130.85