Keystone
ASIA
12.06.2018 - 09:140

Dopo la stretta di mano le borse asiatiche sorridono

Soprattutto Shanghai, Hong Kong e Tokyo è probabile che l'azione benefica si trasferisca anche nelle borse occidentali

TOKYO - La conclusione positiva dello storico summit tra il presidente Usa Donald Trump e l'omologo nordcoreano Kim Jong Un ha favorito le principali borse di Asia e Pacifico nella chiusura, salvo le piazze di Seul (-0,05%) e Taiwan (-0,04%), oggetto di prese di beneficio.

Tokyo ha guadagnato lo 0,33%, Sidney lo 0,15%, mentre Hong Kong (+0,34%), Shanghai (+0,76%) e Mumbai (+0,46%), ancora aperte, si apprestano a chiudere in rialzo.

Positivi i futures sull'Europa e su Wall Street in attesa degli indici Zew che misurano la fiducia economica in Germania e, soprattutto, alla vigilia del Comitato federale della Fed e a due giorni dal consiglio direttivo della Bce, che annuncerà le proprie decisioni sul Qe.

Sulla piazza di Tokyo hanno corso i titoli del settore dei trasporti, spinti dalle considerazioni favorevoli di Morgan Stanley in vista dei Mondiali di Rugby del 2019 e delle Olimpiadi del 2020. East Japan Rail ha guadagnato il 2,98% e Weast Japan Rail il 2,64%. Debole Toyota (-1,27%) per effetto dei dazi Usa.

Cerca lavoro in Ticino su www.tuttojob.ch
Commenti
 
Tags
tokyo
borse
Copyright © 1997-2018 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - POLICY - COMPANY PAGES

Ultimo aggiornamento: 2018-06-24 05:24:25 | 91.208.130.87