Keystone
CANADA
01.09.2020 - 16:070

Coronavirus: aviazione ancora «paralizzata» in luglio

Il settore registra un -79,8% rispetto allo stesso mese dello scorso anno: «Non c'è la necessaria fiducia».

MONTREAL - L'emergenza Covid-19 continua a pesare sul traffico aereo. In luglio la domanda registra un calo del 79,8% rispetto allo stesso mese dell'anno scorso, secondo quanto rende noto l'Associazione internazionale del trasporto aereo (Iata). La flessione è in leggero miglioramento dopo il -86,6% registrato in giugno.

«La crisi della domanda è continuata con poca tregua a luglio. In pratica con quattro viaggiatori su cinque che restano a casa, l'industria rimane in gran parte paralizzata», ha detto il Ceo di Iata Alexandre de Juniac, sottolineando che «la riapertura e la chiusura dei confini da parte dei governi o la rimozione e la reimposizione della quarantena non dà a molti consumatori quella fiducia necessaria per fare piani di viaggio, né alle compagnie aeree di riprogrammare gli orari» dei voli.
 
 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-25 19:08:27 | 91.208.130.89