Keystone
IRAQ
02.12.2019 - 11:270

«L'Opec+ sta pensando a nuovi tagli della produzione»

Lo ha affermato il ministro iracheno del petrolio, ma l'organizzazione ha mandato segnali contrari

di Redazione
Ats

BAGHDAD - L'Opec e i suoi alleati (Opec+) valuteranno tagli più consistenti della produzione di petrolio: lo ha detto il ministro iracheno del petrolio Thamir Ghadhban, secondo quanto scrive Bloomberg.

Ghadhban ha dichiarato ai giornalisti a Baghdad che i tagli potrebbero essere di circa 400.000 barili al giorno, sottolineando che l'Iraq ha rispettato i propri impegni di riduzione della produzione a novembre. «Queste quantità sono state discusse e raggiunte dai ministri dell'Opec come risultato di studi accurati», ha spiegato il ministro iracheno sottolineando poi che «ci sono prospettive che l'Opec+ faccia ulteriori tagli, ma non dell'entità di 1,2 milioni di barili al giorno. Tali tagli - ha spiegato - porterebbero a una stabilità di mercato e manterrebbero le forniture per i consumatori».

Contrariamente a quanto affermato da Ghadhban, tuttavia, l'Opec e i suoi alleati hanno mandato segnali che alla riunione di questa settimana continueranno ad attenersi sui tagli produttivi già fissati.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-11 06:55:09 | 91.208.130.89