ITALIA
25.05.2019 - 18:000
Aggiornamento : 19:48

Mercatone Uno è fallita, i dipendenti lo scoprono sui social

La società che meno di un anno fa aveva acquisito i 55 punti vendita del marchio imolese, alcuni dei quali a ridosso del Ticino, ha dichiarato fallimento

ROMA - Shernon Holding, la società che gestiva punti vendita di Mercatone Uno, è stata dichiarata fallita. I lavoratori di Mercatone Uno, storico marchio imolese dell'arredamento che accompagnò i trionfi ciclistici di Marco Pantani, sono venuti a conoscenza del fallimento via Facebook nella notte: «Non c'è stata nessuna comunicazione ufficiale da parte dell'azienda», ha spiegato Luca Chierici, segretario del sindacato Filcams di Reggio Emilia. 

Shernon Holding aveva acquisito i 55 punti vendita meno di un anno fa. Alcuni si trovano a ridosso del confine con il Ticino, come quelli di Tavernerio (CO) o Crevoladossola (VB). Davanti a numerosi negozi chiusi sono in corso presidi e sit-in dei lavoratori.

1'860 dipendenti, quasi 10'000 persone toccate - Sono più di 500 le aziende fornitrici coinvolte dalla vicenda della Mercatone Uno, che vantano crediti non riscossi per circa 250 milioni di euro. I fornitori, ha dichiarato William Beozzo, direttore dell'Associazione Fornitori Mercatone Uno, «hanno sempre manifestato a tutti gli organi competenti le proprie perplessità sull'operazione con Shernon Holding. Sono stati persi altri 8 mesi e ulteriori risorse finanziarie. Ricordiamo che in gioco non ci sono solo i 1.860 dipendenti del Gruppo, a cui mandiamo tutta la nostra solidarietà, ma anche tutti i dipendenti delle nostre aziende, un indotto che coinvolge in Italia quasi 10.000 persone».

Salvini e Di Maio indignati - «Mi impegnerò personalmente incontrando sindacati, lavoratori, fornitori e proprietà, non si possono lasciare dipendenti a casa senza rispettare gli impegni presi. Anche su questo la nuova Europa che nascerà domani dovrà essere più forte nel difendere il lavoro», questo il primo commento del vicepremier e ministro dell'interno Matteo Salvini sulla vicenda del Mercatone Uno. Luigi Di Maio su Facebook scrive invece: «Da ministro del Lavoro non posso che essere preoccupato per la notizia della chiusura dei punti vendita Mercatone Uno in tutta Italia a causa del fallimento della Shernon Holding Srl». «Non è possibile - continua - che 1800 lavoratrici e lavoratori, oggi, in Italia, si ritrovino senza lavoro dal giorno alla notte e siano costretti a scoprirlo da un passaparola tra colleghi».

 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-11 23:12:08 | 91.208.130.86