Keystone
STATI UNITI
15.04.2019 - 16:030

Allarme a New York per la riforma delle tasse: si teme la fuga dei Paperoni

Il segretario al Tesoro: «Deve ridurre le aliquote per spingere la crescita. Molti si stanno spostando»

NEW YORK - La riforma delle tasse di Donald Trump rischia di innescare una fuga dei paperoni da New York e dagli altri stati con elevata imposizione fiscale, quali la California.

L'allarme scatta nel 'tax day', il giorno della presentazione delle dichiarazioni dei redditi. Anche se i volumi sono ancora limitati, il timore è che i paletti imposti alle deduzioni fiscali possano far scattare una vera e propria fuga verso stati con aliquote più basse, quali la Florida.

«New York e la California», che hanno le maggiori tasse statali, «devono ridurre le aliquote per spingere la crescita. Molti si stanno spostando» da questi stati «perché hanno visto le loro tasse salire» afferma Steven Mnuchin, il segretario al Tesoro, in un'intervista a Fox. L'imponibile per le tasse statali corrisponde in molti Stati a quello delle federali. 

«Date le tasse alte a New York, e la perdita delle deduzioni, ha senso per molti guardare ad altre giurisdizioni con tasse più basse» afferma il miliardario di hedge fund, John Paulson, che prevede di spostarsi da New York a Puerto Rico.

E il timore di una fuga preoccupa il governatore dello stato di New York. «Temo che molte persone stiano già lasciando lo stato. Meno di 100.000 persone pagano la metà delle tasse dello stato e se lasciano avremo un grande problema molto rapidamente».
 
 

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-04-20 15:03:56 | 91.208.130.86