ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
MONDO
4 ore
«Non possiamo permettere alla pandemia di vanificare gli sforzi»
Oltre una settantina di Paesi ha carenze di farmaci antiretrovirali. In 24 di questi la situazione è molto critica
SPAGNA
5 ore
Immunità al Covid? In Spagna siamo solo al 5%
Lancet ha pubblicato i risultati di una vasta indagine sulla sieroprevalenza della popolazione spagnola
FRANCIA
5 ore
«Senza mascherina non salite»: autista picchiato a sangue
Il 50enne ha subito gravi lesioni alla testa e si trova in stato di morte cerebrale
REGNO UNITO
7 ore
Il Principe Andrea ha avvicinato un avvocato di “innominabili”?
Per affrontare gli strascichi dell'affaire Epstein, ricevendo però un no. Almeno stando al New York Times
MESSICO
10 ore
Piccolo aereo sospettato di trasportare droga atterra in autostrada
Trovati poco distanti dal luogo dell'incidente quasi 400 chili di cocaina
MONDO
13 ore
Il campo magnetico terrestre cambia 10 volte più velocemente del previsto
Lo hanno scoperto due team universitari, cambiando il metodo per misurarlo che si utilizzava fino a oggi
FOTO
GIAPPONE
14 ore
In Giappone 44 persone sono morte a causa delle piogge torrenziali
Non si placa il maltempo e 250mile persone sono state evacuate, procede la ricerca dei dispersi
RUSSIA
14 ore
Il cugino di Putin eletto capo del partito anti-corruzione
Il figlio ha invece dichiarato di volersi candidare con il partito alle prossime elezioni
CROAZIA
15 ore
In Croazia ha vinto l'Unione democratica di Plenkovic
I conservatori si confermano con un aumento di un solo punto percentuale rispetto all'ultima tornata elettorale
IRLANDA
07.02.2017 - 18:280
Aggiornamento : 30.08.2018 - 09:09

Papa in Irlanda, Ryanair: «Viaggi con noi»

L'amministratore delegato della compagnia prova a 'tagliare fuori' Alitalia

DUBLINO - Il vulcanico amministratore delegato di Ryanair, Michael O'Leary, non smette mai di stupire pur di 'rubare' passeggeri all'Alitalia. Questa volta l'ambizione è portare il Papa in Irlanda con la sua compagnia quando Francesco si recherà in visita nell'isola del trifoglio nel 2018.

«Gli abbiamo scritto invitandolo a volare con noi piuttosto che con Air Lingus o Alitalia», ha raccontato O'Leary nella conferenza in cui ha presentato la programmazione della compagnia per l'inverno 2017 da Roma. Tuttavia non gli promette «l'imbarco prioritario» ma «gli garantisco l'arrivo in orario» perché «se volerà con Air Lingus arriverà in ritardo» mentre «se volerà con Alitalia sarà sicuramente un giorno di sciopero e non potrà nemmeno partire», ha affermato in tono scherzoso il numero uno di Ryanair.

Dal Vaticano l'uscita di O'Leary viene vista come una «trovata pubblicitaria» e viene sottolineato che «da 25 o trent'anni il vettore che accompagna il Pontefice nei suoi voli d'andata, ed è accaduto per oltre cento viaggi, è sempre Alitalia, mentre al ritorno di norma è la compagnia ufficiale del Paese visitato».

Ma oltre a cercare di portar via passeggeri ad Alitalia, O'Leary ha ribadito la sua offerta di collaborazione alla ex compagnia di bandiera. «Aspettiamo una risposta», ha detto, spiegando che la proposta riguarda «il feederaggio»: in pratica la compagnia di Dublino metterebbe a disposizione il proprio network di voli a corto raggio per convogliare i passeggeri sui voli a lungo raggio di Alitalia in partenza da Roma e Milano. Ma anche una collaborazione in altre aree come la vendita «dei biglietti per voli intercontinentali» sul sito di Ryanair.

«Il dialogo finora è positivo» ma «i cambiamenti in Etihad potrebbero allungare i tempi di una risposta», ha aggiunto O'Leary secondo cui «Alitalia finora è stata gestita nell'interesse di Etihad» quando invece «dovrebbe essere gestita in base ai suoi interessi». Ed è nell'interesse di Alitalia accettare la collaborazione di Ryanair, ha indicato O'Leary, stroncando l'idea di una low cost della compagnia italiana.

«Le prospettive di una compagnia sussidiaria low cost all'interno di Alitalia sono pari a zero», ha affermato, sottolineando che «finora nessuna compagnia tradizionale è mai riuscita a creare una low cost». Poi nel caso di Alitalia «i sindacati si opporrebbero ad una sussidiaria low cost» ed inoltre «non riuscirebbe comunque a competere con le tariffe di Ryanair», ha spiegato O'Leary, precisando che la «soluzione migliore e più facile per rilanciare Alitalia è collaborare con una compagnia low cost» e «noi le abbiamo fatto una proposta».

O'Leary ha infine avvertito che Ryanair ridurrà «del 10% la capacità su Roma a seguito della decisione di Aeroporti di Roma di aumentare i costi aeroportuali». Saranno così «oltre 600mila» i posti passeggeri disponibili tagliati dalla compagnia irlandese nel complesso sia a Ciampino che Fiumicino per «l'incremento del 14% dei costi» da parte di Adr. E ciò «peserà sull'indotto» ma «non sui posti di lavoro propri di Ryanair».


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-07 02:53:18 | 91.208.130.87