STATI UNITI
17.11.2016 - 17:110
Aggiornamento : 30.08.2018 - 09:04

JPMorgan paga 264 milioni di dollari per chiudere la disputa sulle assunzioni cinesi

NEW YORK - JPMorgan patteggia con le autorità americane il pagamento di 264 milioni di dollari per risolvere la disputa sulle assunzioni in Cina, dove avrebbe reclutato rampolli delle famiglie-bene in cambio di favori.

La banca pagherà 130 milioni di dollari alla Sec, 72 milioni di dollari al Dipartimento di Giustizia e 62 milioni di dollari alla Fed.

Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-17 09:58:53 | 91.208.130.85