keystone-sda.ch/STF (Thibault Camus)
+ 19
FRANCIA
21.09.2019 - 16:530
Aggiornamento : 19:28

La marcia per il clima degenera, Greenpeace lascia il corteo

Sono visibili incendi a boulevard Saint-Michel, danneggiati negozi, banche, agenzie di assicurazione e immobiliari

PARIGI - La marcia per il clima a Parigi rischia di degenerare a causa di scontri e presenza di elementi black-bloc. Lungo il percorso, nel quartiere latino, sono state danneggiate banche, agenzie di assicurazione e immobiliari.

Sono visibili incendi a boulevard Saint-Michel. Di fronte al clima di tensione, i movimenti ecologisti di Greenpeace e Youth For Climate hanno invitato i loro sostenitori ad abbandonare la manifestazione.

Sono circa un migliaio gli «individui a rischio, ultragauche e ultragialli» mescolati ai manifestanti nel corteo per il clima di Parigi, secondo quanto riferito la prefettura. Con lacrimogeni e cariche, gli agenti intervengono in presenza di atti di violenza. Alcuni black bloc hanno lanciato dei monopattini elettrici a noleggio, presi in strada, contro le vetrine.

Barricate a place d'Italie -  All'arrivo nei pressi di place d'Italie, si sono moltiplicate le violenze e gli incendi di cassonetti e la polizia ha risposto con il lancio di lacrimogeni. I black bloc, con il volto coperto, hanno risposto erigendo barricate con materiale da cantiere. Forze dell'ordine e individui violenti a margine della manifestazione continuano a fronteggiarsi.

In 15'000 per il clima - Sono 15.200 i manifestanti alla marcia per il clima di Parigi, secondo il conteggio di un consorzio indipendente di media. Alle 18, tra i gilet gialli che si sono uniti al corteo si contano 152 fermi, stando alla prefettura. Fra questi, Eric Drouet, uno dei leader dei gilet gialli. E un capitano di polizia in borghese, fermato per aver resistito e aver insultato alcuni colleghi in servizio.

keystone-sda.ch/STF (Thibault Camus)
Guarda tutte le 22 immagini
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-14 23:16:41 | 91.208.130.89