Immobili
Veicoli

STATI UNITINegli Stati Uniti il linciaggio è ora un reato federale

30.03.22 - 09:02
Joe Biden ha firmato una legge anti-linciaggio, approvata dopo oltre 200 tentativi
keystone-sda.ch / STF (MICHAEL REYNOLDS)
Negli Stati Uniti il linciaggio è ora un reato federale
Joe Biden ha firmato una legge anti-linciaggio, approvata dopo oltre 200 tentativi
Cosa rischia ora chi prende parte ad un linciaggio? Fino a 30 anni di prigione

WASHINGTON - Il linciaggio (un omicidio da parte di una folla, senza alcun processo o diritto per la vittima) è ora un reato federale negli Stati Uniti d'America.

Il Presidente Joe Biden ha infatti firmato la legge che inserisce il linciaggio tra i crimini d'odio e che, di conseguenza, permette di rendere responsabile chiunque ne prenda parte condannandolo a passare fino a 30 anni dietro le sbarre.

Si tratta di una legge (ora denominata "Emmett Till Anti-lynching Act") di cui si parla da oltre 100 anni (il primo tentativo è avvenuto nel 1900) e che ha visto 200 tentativi falliti da parte dei legislatori del passato, riporta l'emittente Bbc. La nuova norma prende il nome da Emmett Till, un adolescente nero che fu brutalmente ucciso in Mississippi nel 1995, un episodio che ha innescato un'ondata di proteste e movimenti a favore dei diritti civili.

«Grazie per non esservi mai arresi», ha detto Biden a tutti coloro che lottano da anni per questo momento, «il linciaggio è un atto di terrore che impone la bugia che non tutti appartengono all'America, che non tutti sono creati uguali». Poco dopo, Biden ha ribadito che «l'odio razziale non è un problema vecchio, è un problema persistente». Infatti «l'odio non se ne va, si nasconde soltanto».

Nei secoli XIX e XX, in tutti gli Stati Uniti migliaia di persone (soprattutto afroamericani) sono stati linciati dalle folle. Secondo l'Equal Justice Initiative, circa 4'400 afroamericani furono linciati tra il 1877 e il 1950, e i responsabili la fecero franca praticamente sempre.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO