Dal Mondo
19.04.2000 - 07:280
Aggiornamento : 20.11.2014 - 16:10

COMO: Carmelo si dispera e vuole essere precessato in Italia.

L'assassino della prostituta brasiliana poteva anche tornare in libertà per notivi tecnico burocratici, ma ha preferito restare in carcere.

COMO. Carmelo Noto, l’operaio 29enne di Caravaggio, ma da un mese domiciliato presso alcuni amici di Binago, si dispera nella sua cella del “Bassone” dove è rinchiuso da lunedì con l’accusa di omicidio volontario. Il giovane dopo aver confessato ad un sacerdote del Duomo di Como l’omicidio di Marcia Cristina Caron, la prostituta uccisa nell’albergo a luci rosse “Il Gabbiano” di Lugano si è costituito alla Squadra Volante di viale Roosevelt nel tardo pomeriggio. Alle 20.00 e’ stato raggiunto dal suo avvocato difensore, Osvaldo Mossini. In queste ore un funzionario della Polizia Cantonale di Lugano ha già acquisito documenti riguardanti l’inchiesta condotta dal Sostituto Procuratore Pubblico, Bruno Balestra, compresi anche alcuni filmati che ritraggono il giovane al “Gabbiano” teatro del tremendo delitto. Carmelo Noto, intanto, come detto, si dispera e chiede di poter essere processato in Italia. Di lui, per ora, se ne occupa il Sostituto Procuratore Massimo Astori che, su richiesta della Procura luganese, contesta l’omicidio volontario. Non e’ da escludere che nei prossimi giorni possa ottenere gli arresti domiciliari. D’altronde il Codice di Procedura Penale italiano prevede l’arresto solo nei casi in cui esiste il pericolo di fuga del reo, la possibilità di inquinamento delle prove e della reiterazione del reato. Tre elementi che, sembra proprio, non riguardino il caso di Carmelo Noto. Già poche ore dopo essersi costituito avrebbe potuto tornare in libertà per questioni “tecnico - burocratico” che regolano i rapporti giudiziari tra Italia e Svizzera, ma ha preferito attendere in cella l’espletamento di tutte le pratiche.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-12-01 19:27:49 | 91.208.130.89