Cerca e trova immobili

CANTONECovid-19: 6 morti in una settimana

18.01.23 - 15:02
L'Ufficio del medico cantonale: «La vaccinazione di richiamo offre sempre una buona protezione contro le forme più gravi della malattia».
Tipress
Covid-19: 6 morti in una settimana
L'Ufficio del medico cantonale: «La vaccinazione di richiamo offre sempre una buona protezione contro le forme più gravi della malattia».

BELLINZONA - Il numero di nuovi casi negli ultimi 7 giorni è di 124 (la settimana precedente la cifra era arrivata a 184). Sono i dati settimanali riguardanti i contagi da Covid - 19, comunicati come da consuetudine dall'Ufficio del medico cantonale.

«Ricordiamo che dal 1 gennaio - si legge nella nota - è in vigore una diversa modalità di finanziamento dei test». In ospedale la situazione mostra un leggero calo dei casi confermati: attualmente, ci sono 58 persone ricoverate in isolamento (-28% rispetto alla settimana precedente). In terapia intensiva si contano 4 persone ricoverate e nell’ultima settimana sono stati registrati 6 decessi.

L’Ufficio del medico cantonale raccomanda di «limitare i contatti in caso di sintomi e di continuare a osservare le misure base di protezione (igiene delle mani, distanza, arieggiamento dei locali). La vaccinazione di richiamo offre sempre una buona protezione contro le forme più gravi della malattia».

COMMENTI
 

Meiroslnaschebiancarlengua 1 anno fa su tio
L'articolo avrebbe dovuto sottolineare che questo numero basso di morti da COVID dimostra che la pandemia è stata combattuta e che adesso siamo in versione "endemia". Questo successo sanitario è merito di tutti quelli che hanno operato per vincere la pandemia e della stragrande maggioranza della popolazione che ha aderito alle varie campagne (vaccinazione, misure sanitarie, ecc).

Blackad 1 anno fa su tio
Risposta a Meiroslnaschebiancarlengua
Le copio il significato di Endemia, direttamente dal Treccani… giusto per non farle ripetere in futuro una parola errata: „Costante permanenza, in un determinato territorio, di una malattia che tende a presentarsi sporadicamente o a piccoli focolai e con una incidenza relativamente uniforme, in ciò differenziandosi dall’epidemia. Epidemie ed e. si possono alternare nel tempo, come nel caso delle malattie esantematiche. Endemica, per es. è la malaria in alcune regioni dell’Asia. Molte malattie endemiche presentano ciclicità stagionali o comunque risentono fortemente di specifiche e contingenti situazioni ambientali. Si considerano endemiche nel nostro paese molte malattie infettive, in partic. le salmonellosi, o anche, in talune regioni, malattie non infettive come il gozzo.“

Meiroslnaschebiancarlengua 1 anno fa su tio
Risposta a Blackad
A livello epidemiologico si deve decidere se siamo in endemia, epidemia o pandemia o allora dire che il virus non c'è più. Altrove è ancora epidemie e, peggio, pandemia. Da noi sembra endemia (come da definizione “Costante permanenza, in un determinato territorio, di una malattia che tende a presentarsi sporadicamente o a piccoli focolai e con una incidenza relativamente uniforme” e nell'esempio citato della salmonellosi), ma se vuole pensare che siamo in stato di epidemia, perchè no, ma i dati non vanno in questo senso. Penso che siamo almeno d'accordo che non siamo più in pandemia. La scelta tra questi stati non è solo semantica, ma implica scelte sanitarie. Attualmente, il rischi è basso pr vari ragioni: quindi endemia.

Blackad 1 anno fa su tio
Risposta a Meiroslnaschebiancarlengua
A livello epidemiologico si è già deciso. Siamo ancora in pandemia, in quando (cito da treccani): “Epidemia con tendenza a diffondersi ovunque, cioè a invadere rapidamente vastissimi territorî e continenti”. Per epidemia, per maggior comprensione, si intende: “Manifestazione collettiva d’una malattia (colera, influenza ecc.), che rapidamente si diffonde fino a colpire un gran numero di persone in un territorio più o meno vasto in dipendenza da vari fattori….”.

Nina 1 anno fa su tio
Risposta a Blackad
...anch'io , sono piuttosto per la definizione di endemia , qui in Svizzera

Meiroslnaschebiancarlengua 1 anno fa su tio
Risposta a Blackad
Caro Blackad, tutta quest'aria fritta per dire cosa? Che è pandemia in Svizzera e che si deve tornare a lockdown, tamponi a tappeto e eventi a porte chiuse? La crisi (se crisi è) adesso la si gestisce diversamente, come un'endemia. Poi sulle definizioni del Treccani (sicuramente un eminente infettivologo, sperande che non sia unicamente un dizionario e allora abbiamo perso tempo inutile) si può stare a parlare ore, tanto la pandemia è stata superata.

Blackad 1 anno fa su tio
Risposta a Nina
@Nina, sono contento tu abbia una opinione in merito, ma il termine non è opinabile 🤔 vorrei farvi presente che la Svizzera non è il centro del mondo e quando si parla di pandemia bisogna guardare tutto. Cito direttamente l’ultimo report dell’OMS: “Globally, nearly 2.9 million new cases and over 11 000 deaths were reported in the week of 2 to 8 January 2023. This represents a reduction in weekly cases and deaths of 9% and 12%, respectively. In the last 28 days (12 December 2022 to 8 January 2023), over 13.9 million cases and over 49 000 new deaths were reported globally – an increase of 10% and 22% respectively, compared to the previous 28 days. As of 8 January 2023, over 659 million confirmed cases and over 6.6 million deaths have been reported globally.”

Nina 1 anno fa su tio
Risposta a Blackad
@blackad , Si , é vero : possiamo definirla pandemia a livello mondiale , considerando i decessi attuali ( in Cina , la variante omicron causa ~10 000 morti / giorno )

Princi 1 anno fa su tio
Ogni giorno nel mondo muoiono 28mila bambini di fame !!!! basta con questo (covid ) con tutto il rispetto per qualsiasi morte

Blackad 1 anno fa su tio
Risposta a Princi
Per fortuna che porta rispetto a “qualsiasi morte”

cle72 1 anno fa su tio
E nella stessa settimana, quanti morti per cancro, infarto o altre patologie? o per problematiche causatie dal vaccino stesso?

Blackad 1 anno fa su tio
Risposta a cle72
@cle72, una risposta é semplice certa = 0.. prova ad indovinare in merito a quale domanda

andrea28 1 anno fa su tio
Chissà se avranno avranno fatto delle attività con altri anziani senza mantenere le distanze e se qualcuno verrà denunciato ;o))

Ala 1 anno fa su tio
e per l'influenza stagionale?

Blackad 1 anno fa su tio
Risposta a Ala
Sono d’accordo a pubblicare informazioni sul Covid e meno sulla influenza per un semplice motivo. Sull’influenza tutti noi siamo abituati e prendiamo precauzioni. Per quanto riguarda il covid, invece, troppi ancora oggi non capiscono l’importanza delle protezioni. Per entrambe, se impariamo tutti a mettere una mascherina quando abbiamo dei sintomi respiratori, potremmo con poco sforzo salvare i può deboli sia da una che l’altra malattia

Sergio 1 anno fa su tio
Basta basta basta basta

Blackad 1 anno fa su tio
Risposta a Sergio
Ti svelo un segreto.. se non sei interessato ad un articolo, swipe e passa oltre 😉

omibode 1 anno fa su tio
bravo gufo hai pienamente ragione

gufo 1 anno fa su tio
ma come mai non si legge nell'articolo l'età di queste persone che hanno lasciato il mondo e che patologie avevano? .... buona giornata...

Blackad 1 anno fa su tio
Risposta a gufo
@gufo, sempre un po‘ le stesse risposte.. perché dovete giustificare la morte con le patologie? Se queste persone venivano protegge, o si proteggevano, a sufficienza probabilmente oggi sarebbero vive per la felicità di parenti o amici (oltre che per loro stessi ovviamente).
NOTIZIE PIÙ LETTE