Immobili
Veicoli

LUGANOLugano pensa già all'inverno

08.08.22 - 19:04
Gas, illuminazione pubblica, condizionatori: il Municipio prepara un piano di risparmio
tipress
Lugano pensa già all'inverno
Gas, illuminazione pubblica, condizionatori: il Municipio prepara un piano di risparmio

LUGANO - La canicola è appena finita (per la terza volta) e tocca pensare all'inverno. In realtà a Palazzo Civico ci pensano già da diverse settimane, con le temperature a 35 gradi e l'aria condizionata accesa: come risparmiare sul riscaldamento, sull'illuminazione notturna e su quella natalizia? 

Domande fuori stagione a cui sta cercando risposta un gruppo di lavoro costituito ad hoc dal Municipio. «Il tema della crisi energetica è sul tavolo e come esecutivo abbiamo deciso di fare la nostra parte» conferma la capodicastero Immobili Cristina Zanini Barzaghi (Ps). Lugano vuole fare come Hannover, che ha rinunciato alle docce calde negli stabili pubblici e a illuminare i monumenti di notte: o qualcosa di simile. «Le misure non sono ancora state definite» frena Zanini Barzaghi. 

Riscaldamento, raffreddamento, illuminazione pubblica, apparecchi elettronici; scuole, case anziani, uffici comunali. «Ogni possibile voce verrà valutata». Per i dettagli concreti bisognerà aspettare ancora qualche tempo, sicuramente la fine delle vacanze estive. Ma quel che sembra certo è che l'operazione risparmio «sarà trasversale a tutta l'amministrazione cittadina» spiega la municipale. «Il problema verrà affrontato collegialmente e in modo coordinato come avvenuto per le altre emergenze recenti, il Covid e la crisi dei profughi». 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO