Immobili
Veicoli

MENDRISIOSkateboard, parkour e workout: ecco la futura area di svago per i giovani di Mendrisio

03.02.22 - 18:45
Lo spazio sorgerà sullo sterrato lungo via Franco Zorzi. È in pubblicazione la domanda di costruzione
Archivio Depositphotos (immagine illustrativa)
Skateboard, parkour e workout: ecco la futura area di svago per i giovani di Mendrisio
Lo spazio sorgerà sullo sterrato lungo via Franco Zorzi. È in pubblicazione la domanda di costruzione
Il progetto è nato anche attraverso alcuni workshop a cui hanno preso parte i giovani del territorio

MENDRISIO - È dal 2013 che i giovani di Mendrisio chiedono uno spazio per divertirsi con lo skateboard. Un desiderio che alcuni anni fa era stato parzialmente esaudito con la realizzazione di un piccolo skate park nel comparto delle scuole medie.

Ma ora la Città si accinge a fare un passo in più: con un investimento di 1,8 milioni di franchi, è infatti prevista la creazione di un'area di svago che comprenderà non soltanto uno skate park, ma anche uno spazio per il parkour e il workout. La relativa domanda di pubblicazione è in pubblicazione all'Ufficio tecnico di Mendrisio fino al prossimo 15 febbraio.

«Si tratta di un progetto pensato assieme ai giovani, che hanno preso parte ad alcuni workshop in cui hanno potuto condividere le loro esigenze» ci spiega il municipale Daniele Caverzasio, capodicastero Costruzioni.

Un luogo facilmente raggiungibile - Lo spazio sorgerà all'ingresso di Mendrisio, nelle immediate vicinanze del Centro di pronto intervento (CPI). Per la sua realizzazione è infatti stata scelta «un'area oggi dismessa, che era legata al cantiere del CPI, nel frattempo concluso». In sostanza si tratta dello sterrato che si trova tra le rotonde di via Franco Zorzi, e di via Vignalunga e via Stefano Franscini.

Può sembrare un comparto poco adatto a una struttura del genere. Ma - lo evidenzia ancora Caverzasio - sulla scelta del luogo non c'è stata nessuna discussione: «Spazi ricreativi come questi sono di solito inseriti in contesti urbani di questo tipo, e ci troviamo in una zona facilmente raggiungibile coi mezzi pubblici, come pure col bike sharing».

Quattrocento metri quadri per gli skater - Al posto dello sterrato sarà quindi realizzato uno skate park di circa 400 metri quadri, oltre a spazi per parkour e workout di complessivamente 130 metri quadri, ci spiega il progettista Tommaso Botta. Nella zona rivolta verso la stazione è inoltre prevista la creazione di uno spazio verde di circa 300 metri quadri fruibile dal pubblico. E l'intera area sarà delimitata da alberature.

Un parcheggio per i pompieri - Come si evince dalla domanda di costruzione, oltre all'area di svago è prevista anche la creazione di “posteggi eventi straordinari per enti di primo intervento”. Si tratta di parcheggi - lo spiega ancora Botta - che saranno usati occasionalmente, in particolare dai pompieri, nell'ambito di emergenze importanti. Proprio per il suo carattere saltuario, anche la strada d'accesso sarà messa a disposizione degli skater.

La realizzazione dell'area di svago dovrà seguire il consueto iter politico. Se al termine della pubblicazione non saranno state inoltrate opposizioni, il Municipio potrà licenziare un messaggio all'indirizzo del Consiglio comunale.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO