Davide Adamoli / Exploratorio.ch
Nella foto i nuovi guardiani della Capanna Monte Bar.
CANTONE
12.11.2019 - 11:420

C'è soddisfazione fra le capanne alpine ticinesi

Presso le cinque infrastrutture del CAS Ticino si sono contati in totale oltre 13’500 pernottamenti con un aumento che si situa attorno al 3%

LUGANO - La Sezione Ticino del Club Alpino Svizzero ha tracciato il suo bilancio sull’affluenza nelle proprie capanne alpine durante la stagione appena conclusa.

Nonostante un avvio primaverile partito a rilento a causa degli ultimi sussulti di un inverno ricco di neve in quota, c’è soddisfazione. Il bel tempo riscontrato da luglio a settembre scorso ha permesso agli escursionisti e agli alpinisti locali e stranieri di frequentare le capanne beneficiando della bellezza del nostro ambiente montano e alpino.

Presso le 5 infrastrutture del CAS Ticino si sono contati in totale oltre 13’500 pernottamenti con un aumento che si situa attorno al 3%. Il maggior incremento è stato rilevato alla capanna Cristallina, gestita con regolarità anche durante la stagione invernale e alla capanna Monte Bar che denota un successo (anche a livello di pernottamenti) in costante crescita.

Se l’arrivo dell’inverno permetterà ad alcuni guardiani di fare con calma il pieno di energia in vista della prossima riapertura estiva, altri invece si godranno solo qualche giorno di meritato
riposo, come nel caso della Capanna Cristallina che riaprirà i battenti per l’imminente stagione scialpinistica.

La Capanna Monte Bar, gestita durante tutto l’anno, continua ad essere molto ben frequentata sia da escursionisti che dai mtbikers, turisti che giungono anche da lontano e soggiornano in capanna o nelle strutture ricettive della zona. Quest’anno sono stati raggiunti i 3’000 pernottamenti nella nuova ed accogliente struttura, traguardo importante che conferma la bontà del progetto promosso dal CAS Ticino.

Proprio al Monte Bar ci si appresta ad un cambio di gestione: Alessandro Müller a fine mese chiuderà la sua triennale esperienza affrontando nuove sfide professionali. Ad Alessandro, subentreranno i grigionesi Martin Meiler, classe 1962 e Mandy Warnke, classe 1982. 

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-12-05 16:04:10 | 91.208.130.87